San Sebastián (Donostia in basco), è la capitale di Guipúzcoa e appartiene alla comunità autonoma dei Paesi Baschi, si trova a 20 chilometri dal confine francese. Per molti esperti del turismo è tra le 5 città più belle della Spagna. E’ una città ideale da visitare in fuga ed è per questo che abbiamo creato questa Guida per vedere San Sebastian in 3 giorni.

Cosa vedere a San Sebastian in 3 giorni

Questa bella città ha avuto il suo grande apogeo nel XIX secolo in quanto è stata visitata dai migliori del paese, la regina reggente Maria Cristina vedova di Alfonso XII, ha visitato e soggiornato anche nel Palazzo di Miramar, da dove si godeva di una splendida vista sulla spiaggia di La Concha. Gran parte di quello che possiamo godere oggi dobbiamo a questa grande fase di splendore, come vedremo nella nostra guida.

Come già sapete, qui si svolge uno degli eventi più importanti del mondo cinematografico: il San Sebastian International Film Festival. Anche il suo Jazz Festival è molto conosciuto.

 

Il nostro primo consiglio per il vostro viaggio a San Sebastian è quasi un regalo, poiché vi diamo la possibilità di fare un tour gratuito attraverso il centro città. E’ un ottimo modo per conoscere la parte più interessante del centro città per 1 ora con la mano di un esperto e poi seguire il tour da soli. Gratuità del libro libero di SAN SEBASTIÁN.

Percorso e itinerario della nostra guida attraverso San Sebastian

Guida turistica San Sebastian: Giorno 1

Il primo giorno lo dedicheremo a visitare in primo luogo Il Pettine del Vento e da lì si può andare alla Funicolare del monte Igueldo e come non fare una visita al Palazzo Reale di Miramar, per finire facendo una passeggiata sulla Spiaggia della Conchiglia.

Il Pettine del Vento

Que ver en San sebastian en 3 dias

Il pettine a vento è una scultura di Eduardo Chillida del 1977 ed è un insieme di 3 pezzi di acciaio che si trovano sulle rocce alla fine della spiaggia di Ondarreta, sotto il monte Igueldo. Eduardo Chillida ha detto che “il mare deve entrare a San Sebastian già pettinato” perché a questo punto l’oceano è sempre molto coraggioso.

Funicolare del Monte Igueldo

Que hacer en San Sebastian

La funicolare del Monte Igueldo è in funzione dal 1912, è la più antica dei Paesi Baschi e la terza più antica della Spagna. La funicolare porta in cima al Monte Igueldo.

Ha splendide terrazze panoramiche e da lì si gode di una vista spettacolare sulla baia di La Concha e San Sebastián.

C’è anche un parco divertimenti, quindi se andate con i bambini il successo è garantito.

Palazzo Reale di Miramar

San sebastian en 3 dias

Il Palazzo Reale di Miramar si trova tra le spiagge di Ondarreta e La Concha, è in stile inglese ed è stato costruito dall’architetto inglese Seldon Wornum. In questo palazzo la famiglia reale trascorreva l’estate dal 1887. E ‘circondato da un enorme parco attraverso il quale le persone approfittano per passeggiare e da dove si gode di una splendida vista sulla spiaggia di La Concha e Ondarreta.

Circa un secolo dopo è stata venduta al municipio di San Sebastian e oggi è sede dei corsi estivi dell’Università dei Paesi Baschi ed è anche sede del Centro Superior de Música.

La Concha Beach

Fin de semana en San Sebastian

La spiaggia di La Concha è considerata una delle più belle spiagge urbane d’Europa.

Ha un chilometro e mezzo circa dal Palazzo Miramar al Pico del Loro.

La passeggiata si distingue per gli eleganti corrimano bianchi disegnati da Juan Rafael Alday e per le circa 100 lanterne di diverso design che la illuminano.

Camminare lungo questa spiaggia è un vero piacere, soprattutto se si è a piedi nudi sulla sabbia fine e morbidamente bagnata dal mare.

Da La Concha Beach si può godere della bellezza dell’isola di Santa Clara e del Monte Igueldo.

Guida turistica San Sebastian: Giorno 2

Il secondo giorno si consiglia di spostarsi nel centro storico, iniziando dalla Cattedrale del Buon Pastore, seguita dal ponte di Maria Cristina, è anche molto interessante il Centro Kursaal Elkargunea (Palacio de Congresos), per finire con il Municipio, la Plaza de la Constitución e la Basilica di Santa Maria del Coro.

Cattedrale del Buon Pastore

Guia de viaje de San Sebastian

E’ uno dei due gruppi religiosi più importanti, per capire questa meravigliosa città come San Sebastiano, tra le vie Loyola, Hermani e Calle Mayor siamo ad un’estremità con la Cattedrale del Buon Pastore e l’altra estremità con la Basilica di Santa Maria del Coro.

La Cattedrale del Buon Pastore ha uno stile ispirato alle chiese medievali tedesche e francesi, fu costruita nel XIX secolo, nella sua facciata principale predomina “La Croce della Pace”, una scultura di Eduardo Chillida. E’ di stile neogotico e le sue torri sono visibili da ogni parte della città.

La Cattedrale del Buon Pastore è l’edificio più importante dal punto di vista religioso di San Sebastiano.

Ponte Maria Cristina

Ruta por San Sebastian

Il ponte Maria Cristina fu inaugurato il 20 gennaio 1905 e coincide anche con il giorno di San Sebastiano. Ha quattro obelischi alle sue estremità che indicano i suoi ingressi, questi obelischi sono alti 18 metri.

L’ingegnere José Eugenio Ribera e l’architetto Julio María Zapata hanno reso possibile questa meraviglia.

Questo ponte attraversa il fiume Urumea e si può dire che è il più elegante di tutti quelli che lo attraversano e collega il centro città con la stazione della Ferrovia del Nord.

Una passerella temporanea in legno fu costruita nel 1893.

Centro Kursaal

Visitar San Sebastian en 3 días

È il Centro Congressi e Congressi di San Sebastian, è un edificio iconico e all’avanguardia.

La sua facciata ha 1500 metri quadrati di schermo mimetizzato. È la più grande facciata a LED della Spagna. Se lo si vede al tramonto è ancora più impressionante che di giorno.

Consiglio comunale di San Sebastian

Lo mejor de San Sebastian

L’edificio dove oggi si trova il Municipio di San Sebastian fu costruito nel 1887 ed è molto vicino al Club Náutico; un tempo era un casinò, ma a causa del divieto di gioco d’azzardo del 1924 fu chiuso.

Nel 1943 fu modificato e nel 1945 vi si trasferì il municipio che fino ad allora si trovava nella Plaza de la Constitución.

Plaza de la Constitución

Que ver en San Sebastian

La Plaza de la Constitución è il centro della parte vecchia di San Sebastian e per un lungo periodo di tempo è stata la zona più importante di questa città, in precedenza in questa piazza era il municipio ed era dove hanno goduto le loro feste.

Ancora oggi questa piazza è utilizzata per dare inizio ai festeggiamenti del suo patrono, San Sebastiano, e per questo issare la bandiera della città dal balcone del vecchio municipio.

Questa piazza ha ancora molte celebrazioni e nella fiera di San Tommaso è invasa da folle di gente.

Basilica di Santa Maria del Coro

Monumentos de San Sebastian

La Basilica di Santa María del Coro è stata costruita su un’antica chiesa romanica.

E’ di stile barocco, si trova nel cuore della parte vecchia, a sud del Monte Urgull. È una delle basiliche più visitate di San Sebastian.

Guida turistica San Sebastian: Giorno 3

L’ultimo giorno visitate il Monte Urgull, dove troverete l’Acquario, il Cimitero Inglese e il Castello della Mota e da dove potrete godere di una meravigliosa vista sulla Baia di San Sebastian.

Il monte Urgull è alla fine della baia di San Sebastian. Da un lato è collegata al centro storico di San Sebastian e dall’altro è circondata dalle acque del Mar Cantabrico.

Acquario di San Sebastian

Ruta e Itinerario para viajar a San sebastian un fin de semana

L’Acquario di San Sebastian si trova sul Monte Urgull, dove termina il Paseo Nuevo. Inaugurato nel 1928 e restaurato nel 1998.

Nell’Acquario si trova un Museo di Scienze Naturali dove viene data particolare importanza al mare.

All’interno di questo museo è possibile ammirare anche lo scheletro di una balena catturata nel 1878. Si evidenzia un acquario di 1,8 milioni di litri che viene attraversato da un tunnel.

Il Cimitero Inglese

Escapada a San Sebastian

Quando le truppe di Napoleone attaccarono la Spagna, i soldati britannici ci aiutarono nella lotta contro di loro.

C’erano molti soldati inglesi che morirono e furono sepolti in questa montagna e quindi è conosciuto come il Cimitero degli Inglesi. Ancora oggi ci sono i cannoni di questo tempo.

Castello di Mota

Guia de San Sebastian en PDF

Nel XII secolo il castello di Mota fu costruito e restaurato nel corso della sua storia.

Oggi il Castello di Mota ospita la Casa Museo della storia di Donostia e la si può conoscere attraverso audiovisivi e modelli che spiegano la vita quotidiana della sua gente e dove vi raccontano i circa 800 anni di San Sebastian.

Isola di Santa Clara

Viajar a San Sebastian

Se avete ancora tempo e volete visitare l’isola di Santa Cristina da dove potrete vedere San Sebastian mentre vi godete un bel bagno.

Molte barche partono dal porto di San Sebastian ad un prezzo accessibile.

Non perdete l’occasione e godetevi quest’isola meravigliosa.

San Sebastian in 3 giorni PDF – SCARICA LA GUIDA

Abbiamo anche preparato questa guida in versione pdf, in modo che possiate portarla con voi senza connessione a Internet.

SCARICA LA GUIDA A SAN SEBASTIÁN IN PDF

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida a cosa vedere a San Sebastian in 3 giorni erano interessati: