Galizia in 3 giorni

La Galizia, e in particolare le città vicine a “Santiago de Compostela” e al suo aeroporto, sono diventate negli ultimi anni sempre più popolari tra i turisti britannici e americani. Questa parte della penisola iberica offre un assaggio della “vera” cultura spagnola, che vi porterà lontano dalla costa mediterranea frequentata dai turisti, verso la parte più verde e culturale del paese, ed è per questo che viaggiare in Galizia in tre giorni è una scelta perfetta per scollegarsi.

Qui si può sfuggire al mercantilismo che ha macchiato tante altre destinazioni turistiche in Spagna ed esplorare una regione ricca di storia, tradizione, cultura e architettura.

Viaggiare in Galizia in 3 giorni, è possibile?

Anche se la verità è che gran parte dell’attrazione turistica della Galizia risiede nell’enorme numero di affascinanti villaggi e villette, la mobilità può essere un problema a causa della mancanza di autostrade, che trasformano un semplice viaggio che potrebbe durare 30 minuti in un pesante viaggio di due ore.

Iniziamo con il nostro itinerario di Budapest in 3 giorni partendo molto presto, in modo che ci dà il tempo di vedere un sacco di cose il nostro primo giorno.

Cosa vedere in Galizia in 3 giorni

Questo è il motivo per cui nel nostro itinerario di tre giorni cercheremo di ridurre il nostro itinerario per la visita delle tre principali città turistiche della Galizia, anche se consigliamo vivamente che se vi piace la Galizia come destinazione turistica, tornate in futuro per fare un percorso più lungo attraverso questi piccoli e meno noti villaggi, che sono davvero meravigliosi.

Galizia in 3 giorni: 1° giorno, Santiago de Compostela

A differenza di altre grandi città della Galizia, Santiago de Compostela non ha edifici decrepiti, nessun bar di cattivo gusto e nulla che impoverisca la storia e l’architettura della città. Quasi tutte le strade del centro storico sono pedonali e molte sono pavimentate e, grazie all’attrazione turistica del centro storico di Santiago de Compostela, il nostro viaggio in Galizia tra tre giorni partirà da lì.

Cosa vedere a Santiago de Compostela?

Una volta arrivati a Santiago vi faremo una raccomandazione o meglio un regalo. Potete vedere la cosa più importante di Santiago in un fantastico Free Tour attraverso il centro, guidati da un esperto della storia della città e sarete pronti a continuare con la guida. Lo raccomandiamo a voi al 100%. E’ anche totalmente GRATIS. Viaggio gratuito per il centro di Santiago de Compostela Qui.

Il centro storico di Santiago de Compostela

Inizieremo con un breve tour delle quattro piazze più importanti del centro storico di Santiago de Compostela, che sono le piazze Obradoiro, Quintana, Azabachería e Platerías, poiché la maggior parte dei principali monumenti di Santiago si trovano in esse o molto vicino ad almeno una di queste piazze; si può entrare nella zona storica di Santiago da qualsiasi direzione, e semplicemente seguendo gli altri turisti si raggiunge il cuore della città.

La Cattedrale di Santiago de Compostela

La Cattedrale di Santiago de Compostela è diventata il simbolo della città, in parte perché le sue due snelle torri dominano il paesaggio urbano da tutte le direzioni. La chiesa originale che un tempo occupava questo luogo ha avuto umili e piccoli inizi, ma oggi il gigantesco edificio che è la cattedrale di Santiago attira migliaia di visitatori e pellegrini da tutto il mondo.

L’ingresso alla cattedrale e il passaggio che permette di vedere la tomba di Santiago sono gratuiti, ma c’è un ulteriore tour che si può acquistare e che permette l’accesso completo alla zona della cattedrale.
la cripta, il chiostro e altre aree del museo.

Palazzo Rajoy

Il palazzo di Rajoy, contrariamente a quanto molti potrebbero pensare in un primo momento, non è un palazzo dedicato al presidente Mariano Rajoy, ma prende il nome “Rajoy” dal vescovo che ne ha promosso la costruzione. Originariamente aveva una varietà di usi, la maggior parte dei quali erano ecclesiastici, oggi il Palazzo di Rajoy serve come municipio di Santiago de Compostela e come edificio del Parlamento del Governo Regionale della Galizia, conosciuto come la Xunta.

Il Palacio de Rajoy è un lungo ed elegante edificio di quattro piani situato di fronte alla Cattedrale di Santiago in Plaza Obradoiro. È stato progettato da Charles Lemaur, un architetto francese, e per questo motivo ha un aspetto chiaramente neoclassico. Il suo principale esponente principale è il monumento all’apostolo Santiago, che dimostrò il suo sostegno alla Spagna nella cosiddetta “Battaglia di Clavijo”.

E questa è la fine del nostro tour di Santiago de Compostela. Se sei rimasto a piedi per un po’ di tempo, ti consigliamo di recarti nella zona della Cattedrale, dove probabilmente potrai vedere centinaia di pellegrini terminare il cosiddetto “Camino de Santiago”, un famoso pellegrinaggio in tutto il paese che oggi è la principale attrazione turistica di Santiago de Compostela.

Galizia in 3 giorni: Giorno 2, La Coruña

Dopo Santiago de Compostela, La Coruña è probabilmente la città più visitata della Galizia, dove si dovrebbe andare molto presto per approfittare di questo secondo giorno del nostro viaggio in Galizia in tre giorni. Oltre ad essere il capoluogo di provincia, La Coruña è un importante centro turistico a sé stante. Non invano, ha il più antico faro funzionante del mondo, la Torre di Ercole e la Città del Cristallo, tutte vere meraviglie per la vista.

La città di La Coruña, come la maggior parte delle città spagnole, ha anche un bellissimo centro storico, che potrete visitare anche per visitare gli edifici e i monumenti più famosi della città.

Cosa vedere a La Coruña?

Abbiamo iniziato a La Coruña, e naturalmente se per Santiago fare un TOUR GRATUITO è stata una scelta saggia sarà anche conoscere il centro di La Coruña. Qui vi lasciamo la possibilità di prenotare il vostro Free Tour: dovete solo iscrivervi a Giornata GRATUITA’ presso il centro di Coruña Qui. Una volta fatto questo, avrete visitato gran parte del centro storico e sarete pronti a proseguire con la nostra guida.

La città del Cristal

Inizieremo il nostro itinerario da La Coruña nella zona frontale del porto di “La Marina”, spesso chiamata la “Città del Cristallo”. Qui si trovavano le case dei pescatori, ma oggi la maggior parte di questa zona ospita uffici a più piani e condomini carichi di gallerie.

Nelle giornate limpide, quando il sole si affaccia sul fronte del porto durante la notte, la costruzione offre uno spettacolo impressionante per tutti i visitatori della città. Questa zona intorno alla Marina è tradizionalmente chiamata “Galerías Coruñesas”.

La Torre di Ercole

La Torre di Ercole è, infatti, un faro, la cui origine risale all’epoca romana. Impressionante è una parola che di solito viene usata molto opportunamente per descrivere la “Torre di Ercole”, che è davvero enorme. La visita alla torre è gratuita, e c’è un ampio parcheggio proprio sotto di essa che si affaccia sul mare. È il luogo perfetto per un bellissimo servizio fotografico. Poco sotto c’è anche la “rosa dei venti” che vale la pena di visitare per qualche minuto perché è abbastanza bella.

Il centro storico di La Coruña

A coruña

Il centro storico di La Coruña offre così tanti edifici e monumenti che li menzioneremo semplicemente, altrimenti l’estensione di questo articolo sul nostro viaggio in Galizia in 3 giorni diventerebbe estremamente pesante.

Tra le cose che potremmo citare come obbligatorie da visitare, ci sono il Castello di San Antón, il Museo Militare Regionale, il Giardino di San Carlos, la Chiesa di Santiago, la Chiesa di Santa María del Campo e il Convento di Santo Domingo. Non affrettatevi, camminate tranquillamente chiedendo in un luogo e in un altro per ottenere indicazioni stradali o consultare una mappa in modo da non perdersi per le strade e avrete un tempo molto piacevole durante la visita di ciascuno di essi.

Piazza Maria Pita

La piazza a cui Maria Pita dà il suo nome è a dir poco magnifica. L’ingresso principale dà l’impressione di attraversare una corte reale, un’impressione che è rafforzata dall’edificio del Municipio e dal Palazzo Comunale.

Le tre torri a cupola di fronte al Palazzo Comunale sono state completate con quello che sembra essere di bronzo, in quanto risplende al sole. L’edificio ha anche un lungo porticato con colonne che attraversa la facciata principale e domina completamente la grande piazza. Uno spettacolo da vedere.

Chiesa di San Giorgio

Anche se non si trova nella piazza di Maria Pita, la chiesa di San Jorge è molto vicina alla piazza, a sinistra del Palazzo Municipale. Questa chiesa fu costruita nel XVIII secolo e presenta il tipico stile barocco dell’epoca. Ha un aspetto slanciato e quasi allungato con due campanili in cima e fu progettato dall’architetto Domingo de Andrade.

E con questo finiamo con il nostro secondo itinerario di questo viaggio attraverso la Galizia in tre giorni. Riposatevi durante il poco che rimane del giorno, perché domani a Pontevedra avrete bisogno di tutte le energie che potrete raccogliere per vedere tutto.

Galizia in 3 giorni: 3° giorno, Pontevedra

Anche se non ha le stesse dimensioni di La Coruña o Santiago de Compostela, Pontevedra ha una buona quantità di edifici storici, chiese e monumenti, insieme a molte piazze attraenti e una grande area commerciale. La maggior parte della città è piatta, anche se il quartiere più vecchio richiede piccoli alti e bassi.

Cosa vedere a Pontevedra?

La Alameda
L’Alameda, o piazza principale della città di Pontevedra, si trova all’estremità meridionale della principale area di interesse turistico, motivo per cui sarà la nostra prima meta di questa breve visita a Pontevedra. La piazza è lunga e stretta, e divide longitudinalmente un’area pavimentata delimitata da edifici da un lato e da una bella passeggiata alberata dall’altro.

Il centro storico di Pontevedra

Come per La Coruña, anche a Pontevedra ci sono moltissimi luoghi da vedere in tutto il suo centro storico, tra i quali segnaliamo il “Pazo do Concello”, il Teatro principale, il Municipio, la Cappella Nazarena e le piazze più importanti della città. Di queste, la più vicina è Plaza Teucro.

Piazza Teucro

Si tratta di una piazza antica e molto simbolica nel centro storico di Pontevedra. È un esempio perfetto della storia, dell’architettura e della ricchezza della provincia al suo meglio, ed è stato costruito nel corso del XVIII secolo.

La piazza è circondata da molte belle case signorili ed è considerata la piazza più imponente di Pontevedra. Tra le proprietà che confinano con la piazza “Teucro” ce ne sono alcune che appartengono alle più importanti famiglie della città, tra cui il “Montenegro” e il “Marqués de Aranda”.

La maggior parte delle case risale al XVII e XVIII secolo e sono ancora nella loro forma originale, che è una visione ideale di ciò che la ricchezza e l’aristocrazia rappresentavano in quel periodo. Quando finisci qui, vai alla Basilica di Santa Maria.

La Basilica di Santa Maria

Le prime parti della struttura sono state costruite nel XIV secolo, ma è la sua facciata principale, dettagliata e complessa, risalente al XVI secolo, a distinguersi maggiormente da questo antico edificio ecclesiastico. Questa parte dell’edificio è stata costruita da “Cornelis de Holanda” e “Joao Noble”.

E ‘insolito, in quanto rappresenta non solo le figure religiose dell’antichità, ma anche i re di Spagna e persino Cristoforo Colombo. Costruito nel 1541, il lato ovest è leggermente più recente rispetto alle precedenti facciate cinquecentesche dei lati nord e est del tempio, molte delle quali offrono un marcato stile gotico.

Piazza Ferreira

Plaza Ferreira è un’ampia e affollata piazza nel cuore del centro storico di Pontevedra, che in realtà è composta da tre diverse piazze. È anche la parte della città dove si trova la Chiesa di San Francisco e la famosa e unica “Capela da Virxe Peregrina”.

Questa piazza, o insieme di piazze, è probabilmente la parte più attraente della città di Pontevedra ed è bella e attiva, soprattutto dal punto di vista turistico.

Alternative da vedere in Galizia

Forse il nostro itinerario proposto non si adatta al 100% a quello che avevate pianificato, quindi abbiamo voluto evidenziare altre opzioni che potete combinare con la nostra guida e che siamo sicuri vi piacerà.

Combarro

Cambados

Isole Cíes

Riconosciuta come una delle migliori spiagge del mondo. Sembra una spiaggia caraibica da cartolina, ma si trova in Galizia. Visitare se il tempo è buono può essere una delle migliori opzioni per il vostro viaggio in Galizia.

Come raggiungere le isole Cíes

– Si può andare in barca da Vigo. Prenota ora la barca per le isole Cíes per soli 16€ andata e ritorno. (Bambini sotto i 12 anni gratis).
Orario dei traghetti:

-Bassa stagione: partenze alle 10:45, 12:25, 15:30 e 17:45. Ritorno alle 17:00 e 19:15.
Alta stagione (luglio e agosto): partenze alle 9:15, 10:15, 10:15, 10:45, 11:00, 12:15, 13:00, 15:30, 17:00, 17:45 e 19:00. Ritorno alle 17:00 e 19:15.

– Gita di un giorno da Santiago de Compostela. Se hai sede a Santiago de Compostela puoi fare una gita di un giorno. Verrete prelevati direttamente dal vostro hotel e non dovrete preoccuparvi di nulla. Prenota in anticipo la tua gita giornaliera alle Isole Cíes da Santiago.

Sil River Canyon

Una crociera lungo il canyon del fiume Sil e godere della Ribera Sacra è un’esperienza molto bella, ci vorranno circa 3 ore e si può combinare con una successiva visita a Lugo o alla spiaggia delle cattedrali.
[ wp-image-650″ src=”https://en3dias.net/wp-content/uploads/2017/05/canon-rio-sil.gif” alt=”Sil River Canyon” height=”280″ /> Sil River Canyon

Prenota in anticipo l’escursione a Ribera Sacra – Include Sil canyon e degustazione di vini locali. Un planazo!

Spiaggia delle cattedrali

Lugo

Lugo è una città molto bella e il suo centro storico è molto appartato, all’interno delle sue antiche mura. Nel centro si nasconde una delle più belle cattedrali di Spagna. E lì potrete godere di una gastronomia deliziosa e a buon prezzo. Volete di più? Allora prenota GRATIS un tour gratuito nel centro storico di Lugo per un’ora e mezza. Prenota qui il tuo TOUR GRATUITO attraverso il centro di Lugo.

Orense

Visitare la Galizia tra tre giorni. Conclusioni

Come potete immaginare, se quello che vi serve è scollegarvi dalla tecnologia, dagli obblighi o dalla routine, viaggiare in Galizia in tre giorni è l’idea migliore che potete prendere. Tuttavia, fino a quando vi piace l’architettura, l’atmosfera e l’attrazione turistica spagnola più tradizionale. La Galizia non è una destinazione antiquata, al contrario.

La Galizia è una provincia della Spagna che conserva gran parte della cultura e della tradizione di un tempo, a differenza di altre città spagnole che a causa del capitalismo e dell’influenza dei marchi hanno perso gran parte della loro identità. Se volete riposare, un viaggio in Galizia in tre giorni è quello che fa per voi. E se avete voglia di ripetervi, una settimana di visita ai villaggi galiziani sulla costa e nell’entroterra vi incanterà senza dubbio.

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida galiziana in 3 giorni erano interessati:

Deja un comentario