Norimberga in 3 giorni

Norimberga, sulle rive del fiume Pegnitz, è una città tedesca nello stato della Baviera, con circa 515.000 abitanti. Vedere Norimberga in 3 giorni è molto conveniente perché anche se ha molte cose da vedere, queste sono molto vicine e possono essere viste in piacevoli passeggiate. Iniziamo con la Guida di Norimberga in 3 giorni.

Cosa vedere in 3 giorni a Norimberga

Le origini della città risalgono all’anno 1050 ai tempi dell’imperatore Enrico III del Sacro Romano Impero germanico. Come potete immaginare ha molta storia e cose che vale la pena di visitare, come il suo centro storico che è circondato da una muraglia medievale di oltre 5 km costruita nel 1325.

E ‘noto, tra le altre cose, per il suo impressionante mercato di Natale, e anche per i processi nazisti tenuti alla fine della seconda guerra mondiale.

La nostra guida è organizzata in 3 giorni, ma l’ordine di ogni giorno può essere alternato in base alla convenienza di ciascuno di essi. Non influenzerà l’immagine o le sensazioni che si portano con sé dal viaggio a Norimberga.

L’aeroporto più vicino è l’aeroporto internazionale di Norimberga (NUE), a 7 km dal centro città.

L’ufficio informazioni turistiche si trova in Königstraße 93, 90402 Nürnberg, (di fronte alla stazione ferroviaria). Ci si può ottenere Nürnberg Card + Fürth che include i biglietti per le principali attrazioni turistiche di entrambe le località (Fürth è stata fondata nel X secolo da Carlo Magno e si trova a soli 10 km da Norimberga), oltre a pagare il 100% per due giorni di trasporto pubblico Norimberga, Fürth e Stein), potendo utilizzare metropolitane, tram, autobus, così come treni regionali e S-Bahn senza alcun supplemento. La Nurnberg Card può essere ottenuta anche all’aeroporto.

Guida turistica di Norimberga: 1° giorno

Il primo giorno vedremo il Museum für Kommunikation (Museo delle Poste e della Comunicazione), il Germanisches Nationalmuseum (Museo Nazionale Germanico), l’Handwerkerhof (Patio degli Artigiani), la Künstlerhaus (Künstlerhaus), la St. Marthakirche (Chiesa Evangelica di San Martha), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo), la San Pietroburgo (San Pietroburgo), la San Pietroburgo. Klarakirche (Chiesa Cattolica di Santa Chiara), Mauthalle (Dogana), Lorenzkirche (Chiesa Evangelica Luterana di San Lorenzo), Tugendbrunnen (Fontana delle Virtù), e infine Nassauer Haus (Casa Nassau), tutti situati abbastanza vicini tra loro e anche se sembrano molti possono essere visti in un giorno.

Museo della comunicazione

Visitar Nuremberg

Le origini del museo risalgono al 1902 e dal 1925 si trova nell’edificio attuale.

Il Museo si concentra sulle persone e sul modo in cui comunicano tra loro ed è diviso in quattro aree: suono, immagini, scrittura e comunicazione via Internet, mostrandoci più di 400 oggetti che comprendono veicoli postali storici utilizzati tra gli anni ’50 e ’60 del secolo scorso.

Germanisches Nationalmuseum

Il Museo Nazionale Germanico contiene la più importante collezione di cultura e arte tedesca, dalla preistoria alla metà del XX secolo.

In essa si possono ammirare opere del pittore Alberto Durero (1471 – 1528), un autoritratto di Rembrandt (1606 – 1669), opere degli scultori Veit Stoss (1445 – 1533) e Adam Kraft (1455 – 1509), il globo dell’astronomo e geografo Martin Behaim (1459 – 1507), il più antico del mondo, una grande collezione numismatica di 60 esemplari.000 monete e 20.000 medaglie, ma anche dipinti, sculture, artigianato, mobili per la casa, case delle bambole, strumenti musicali antichi, ecc.

Handwerkerhof (cortile degli artigiani)

Que ver en Nuremberg

Nel centro di Norimberga, circondato dalle torri e dalle mura della fortificazione medievale, gli artigiani del “Handwerkerhof” offrono una grande varietà di prodotti: giocattoli, oggetti d’antiquariato, oreficeria, ceramica e, naturalmente, bancarelle di alimentari.

Künstlerhaus (edificio Künstlerhaus)

La Künstlerhaus, da sempre legata al mondo della cultura e degli artisti, è il luogo dove diverse associazioni e gruppi offrono nelle loro sale, eventi e corsi di arti visive, cinema, letteratura e musica.

Chiese principali della zona

Santa Marthakirche (chiesa evangelica di Santa Marta)

La chiesa di Santa Marta fu eretta nella seconda metà del XIV secolo.

Il 21 febbraio 1945, durante la seconda guerra mondiale, il tetto e la volta del coro furono danneggiati dai bombardamenti aerei, ma, contrariamente ai danni alle altre chiese di Norimberga, i danni alla chiesa di Santa Marta furono così limitati che l’anno successivo furono riparati.

La notte del 5 giugno 2014 la chiesa è stata in gran parte devastata da un incendio e i lavori di ricostruzione sono iniziati immediatamente e si sono conclusi nel maggio 2017.

St. Klarakirche (chiesa cattolica di Santa Chiara)

Le origini del tempio attuale risalgono all’anno 1270. Con il passare del tempo ha subito molte riforme e proroghe. La chiesa subì gravi danni durante la seconda guerra mondiale, ma tra il 1948 e il 1953 fu ricostruita mantenendo l’aspetto che aveva nel 1857.

Durante gli scavi nel vecchio cimitero del convento di Santa Clara, i resti della sua badessa Caritas Pirckheimer (1467 – 1532) sono stati trovati e sepolti nel coro della chiesa.

Lorenzkirche (chiesa evangelica luterana di San Lorenzo)

La costruzione di questa chiesa gotica iniziò intorno al 1250, sfruttando i resti di un’antica cappella romanica e durò quasi 200 anni.

Fu danneggiato durante la seconda guerra mondiale e successivamente restaurato a partire dal 1949.

Mauthalle (Dogana)

Viajar a Nuremberg 3 días

L’edificio, inizialmente concepito come magazzino per lo stoccaggio di grano, sale e vino di dimensioni sufficienti per rifornire i cittadini di Norimberga in tempi di crisi, fu costruito tra il 1498 e il 1502 dall’architetto Hans Beheim der Ältere.

Tra il 1571 e il 1572, l’ufficio doganale della città è stato installato nell’edificio, e da qui il suo nome, che è stato conservato fino ad oggi, nonostante il fatto che dal 1898 sia diventato un edificio commerciale.
Durante la seconda guerra mondiale, l’edificio è stato bombardato più volte, subendo danni molto gravi; successivamente, tra il 1951 e il 1953, l’edificio è stato restaurato, ma le sue facciate non hanno recuperato l’aspetto originario.

Tugendbrunnen (fonte delle virtù)

que ver en tres dias en Nurenberg

La fontana, che risale al 1589, è opera dello scultore locale Benedikt Wurzelbauer.

Rappresenta un’allegoria di sette virtù umane, ponendo in alto la giustizia, rappresentata da una donna bendata e che tiene una bilancia con una mano e una spada con l’altra, le altre sei virtù sono poste alla base e simboleggiate da sette figure femminili che portano una croce (fede), due figli (amore), un’ancora (speranza), una brocca d’acqua (temperanza), un leone (generosità) e un agnello (pazienza).

Nassauer Haus (Casa Nassau)

3 Días en Nuremberg
La Nassauer Haus è un edificio residenziale costruito tra il XII e il XV secolo, uno dei pochi esempi di architettura romanica ancora presenti in città.

Fu duramente colpita dai bombardamenti americani durante la seconda guerra mondiale, e il suo proprietario dal 1709 la fondazione della famiglia Schlüsselfelder, procedette tra il 1950 e il 1952 al suo restauro sotto la direzione dell’architetto Rudo Göschel.

Guida turistica di Norimberga: Giorno 2

In questo secondo giorno continueremo a goderci il centro di Norimberga. Il secondo giorno si possono visitare il Memoriale dei Processi di Norimberga, i Giardini delle Esperidi, il Cimitero di San Juan, la Casa di Alberto Durero, la Via dei conciatori, il Ponte Sospensione di Ferro, il Ponte del Verdugo, ed infine la Giostra del matrimonio.

Memorium Nürnberger Prozesse

Que hacer en Nuremberg en tres dias

Nel palazzo del tribunale provinciale di Norimberga-Fürth è possibile visitare la famosa sala 600, dove si svolse il processo di Norimberga, che rimane quasi la stessa di sessant’anni fa.

Il processo di Norimberga fu un processo giudiziario avviato dalle nazioni alleate vittoriose dopo la seconda guerra mondiale, in cui le responsabilità di dirigenti, funzionari e collaboratori del regime nazionalsocialista di Adolf Hitler furono determinate e sanzionate per i vari crimini e abusi contro l’umanità commessi a nome del Terzo Reich tedesco dal 1° settembre 1939 fino alla sua caduta nel maggio 1945.

Per 218 giorni, il tribunale ha ascoltato 240 testimoni e valutato più di 300.000 affidavit; nell’ottobre 1946, il Tribunale Militare Internazionale si è concluso con l’annuncio delle sentenze, una pietra miliare nella storia del diritto internazionale.

Hesperidengärten

Escapada a Nuremberg

L’origine di questi giardini, costruiti utilizzando lo spazio occupato fino ad allora dal fossato che circondava le antiche mura medievali, risale al XVII secolo, in un primo momento nel luogo venivano coltivati gli agrumi e da qui il suo nome, giardini delle Esperidi (secondo la mitologia greca, le hespérides sono le ninfe degli alberi da frutto).

Nel XVIII secolo ci fu una trasformazione barocca di questi giardini secondo i modelli dei giardini olandesi e italiani.

Johannisfriedhof Nürnberg con Johanniskirche

Escapada a Nuremberg

L’origine di questo cimitero risale al XVI secolo, quando le autorità locali proibirono le sepolture all’interno delle antiche mura della città, motivo per cui fino alla metà del XIX secolo, tutti i cittadini di Norimberga erano sepolti in questo cimitero di San Giovanni, o nel cimitero di San Rocco, dall’altra parte della città.

In questo cimitero sono sepolti tra le altre personalità il pittore Alberto Durero e lo scultore Veit Stoss.

Albrecht-Dürer-Haus (Casa di Albert Dürer)

Guia de Viaje de nuremberg

Questa casa a cinque piani con struttura in legno fu costruita intorno al 1420 e apparteneva all’astronomo e umanista Bernhard Walther. Alla sua morte fu acquistata dal pittore Alberto Durero che vi visse e lavorò fino alla sua morte nel 1528.

Dal 1871 la casa è un museo dedicato alla vita e all’opera del pittore.

Nell’ottobre 1944, durante la seconda guerra mondiale), fu gravemente colpito dai bombardamenti alleati, fu ricostruito nel 1949, ma non riaprì come museo fino al 1971.

Weißgerbergasse (via dei conciatori)

Visitar Nuremberg en un fin de semana

Il nome della via deriva dai conciatori che la abitavano durante il Medioevo, conserva ventidue case con intelaiatura in legno sulle facciate che miracolosamente sopravvissute ai bombardamenti aerei della seconda guerra mondiale.

Oggi, i laboratori di concia della pelle che hanno dato il nome alla strada sono stati sostituiti da boutique, botteghe artigiane, caffè, bar, ecc.

Kettensteg (ponte sospeso in ferro)

guia de viaje de Nuremberg para un fin de semana

Il Kettensteg è un ponte sospeso pedonale, inaugurato nel dicembre 1824 dopo quattro mesi di lavori, è considerato il ponte più antico di questo stile in Europa, ancora in funzione.

Nel 1939 stava per essere demolita, ma lo scoppio della seconda guerra mondiale portò al blocco dell’ordine di demolizione.

All’inizio di maggio 2009 il ponte è stato chiuso per motivi di sicurezza e nel corso del 2010 è stato restaurato mantenendo il più possibile l’aspetto originario.

Henkersteg (Il ponte del boia)

Fin de semana en Nuremberg

Nel 1457 fu costruita una passerella di legno sul fiume Pegnitz, che collegava la città stessa con l’isolotto su cui oggi sorge il Trödelmarkt, dove all’epoca viveva il boia di Norimberga.

L’alluvione di Pegnitz nel 1595 ha causato l’affondamento del ponte pedonale, che è stato ricostruito più ad ovest e anche coperto, da quella data il ponte ha dovuto essere rinnovato negli anni 1657, 1671, 1761, 1761, 1776 e 1954 quest’ultima volta, a causa dei gravi danni causati durante la seconda guerra mondiale.

Trödelmarkt

Guia de Nuremberg en PDF

Durante il Medioevo, su questa piccola isola del fiume Pegnitz, si sviluppò un mercato di compravendita, con macello e negozi dedicati alla vendita di carne e salsicce. Dal XVI secolo in poi, il commercio di bestiame cedette gradualmente il passo ad altre attività commerciali.

Durante la seconda guerra mondiale il tutto fu completamente distrutto e successivamente ricostruito ricreando i vecchi disegni degli edifici.

Oggi, negli edifici situati intorno a questa piazza di 1.000 m² troviamo gioiellerie, boutique di lusso, negozi di giocattoli, negozi di accessori per la casa, ecc.

Unschlittplatz

Nurenber

Nella piazza, così chiamata dal 1870, spiccano le strutture in legno, i tipici punti panoramici di Norimberga e le figure lignee che decorano le facciate; in particolare l’Unschlitthaus, un edificio la cui costruzione risale al 1491 circa e che in origine era utilizzato come granaio.

Curiosità:

Nella piazza, una lapide commemorativa e un monumento commemorativo ricordano la figura di Kaspar Hauser, un giovane di circa 16 anni che misteriosamente apparve qui il 26 maggio 1828, incapace di capire ciò che gli era stato chiesto e che poteva solo ripetere: “Voglio essere un soldato di cavalleria come mio padre”.

Il giovane Kaspar, che era in buona salute e poteva camminare senza problemi, è stato ammesso in un rifugio per poveri e senzatetto sotto le cure di Andreas Hiltel. Il ragazzo rifiutava tutto il cibo tranne il pane e l’acqua, era disgustato di latte e carne.

Dopo essere stato sotto la cura di diverse famiglie, il 14 dicembre 1833, Kaspar apparve con una ferita sul lato sinistro, ha detto, egli era stato pugnalato da uno sconosciuto, la ferita era fatale e ha causato la sua morte il 17 dicembre 1833.

Le incoerenze della versione di Hauser portarono al sospetto che egli stesso avesse sostenuto le ferite e che fosse stata inventata la storia dell’attacco.

Ehekarussell (Giostra nuziale)

3 dias en Nuremberg, que ver

La fontana Ehekarussell, progettata dallo scultore Jürgen Weber di Braunschweig tra il 1977 e il 1981 e installata nel 1984, era un’opera molto controversa all’epoca, ma oggi è considerata una delle opere d’arte più importanti della città.

Per la realizzazione del gruppo scultoreo, l’autore si è ispirato alla poesia “Das bittersüße eheliche Leben” del poeta e maestro cantante Hans Sachs di Norimberga.

Nuremberg: Get Your Guide .

Guida turistica di Norimberga: 3° giorno

Abbiamo già goduto di 2 giorni interi di Norimberga e abbiamo potuto vedere molte cose, ma quest’ultimo giorno ci fornirà anche monumenti e luoghi di interesse come l’Ospedale dello Spirito Santo, la Chiesa Cattolica di Nostra Signora, la Piazza del Mercato Principale, la Bella Fontana, la Vecchia enoteca, il Municipio Vecchio, la Chiesa Evangelica Luterana di San Sebaldo, il Monumento di Alberto Durero, il Castello di Norimberga) e infine la Fontana di Nettuno.

Heilig-Geist-Spital (Ospedale dello Spirito Santo)

Monumentos de Nuremberg

L’Ospedale e la Chiesa dello Spirito Santo, costruita tra il 1332 e il 1339 grazie alle donazioni del ricco uomo d’affari Konrad I. Groß (1280 – 1356), era il più grande ospedale della città per la cura dei malati, ad eccezione di coloro che erano afflitti da malattie infettive, dando anche rifugio gratuito ai bisognosi e agli anziani.

Dal 1489 gli impianti furono ampliati e modernizzati, e tra il 1504 e il 1527 furono costruite case per il predicatore e amministratore, progettate dall’architetto Hans Beheim der Ältere.

La Chiesa dello Spirito Santo fu distrutta durante la seconda guerra mondiale e non fu più ricostruita.

Gli altri edifici ospedalieri furono ricostruiti tra il 1951 e il 1953 sotto la supervisione dell’architetto Julius Lincke.

Frauenkirche (Chiesa cattolica di Nostra Signora)

Iglesia y plaza de Nuremberg

Questa chiesa gotica fu costruita tra il 1355 e il 1358 per ordine del Sacro Romano Imperatore Carlo IV, forse sotto la direzione dell’architetto tedesco Peter Parler sul sito dell’ex sinagoga ebraica distrutta da una rivolta popolare nel 1349.

Sopra il portico d’ingresso si trova il piccolo coro di San Michele, opera dello scultore e architetto cittadino Adam Kraft, con un orologio costruito nel 1509 da Sebastian Kindenast e Georg Heuss, che ogni giorno alle 12:00 ci permette di contemplare la “Sfilata dei piccoli uomini” (principi elettori davanti all’imperatore).

Nürnberger Hauptmarkt (piazza del mercato principale)

Questo spazio aperto di 5.000 m2 è la piazza centrale della città vecchia di Norimberga. Proprio di fronte alla Chiesa della Madonna.

La piazza fu chiamata “Hauptmarkt” nel 1809 o 1810.

Una nota di storia:

Fino alla metà del XIV secolo Norimberga era divisa in due nuclei murari costruiti intorno a due grandi chiese: San Lorenzo e San Sebaldo, separati da una zona paludosa attraversata dal fiume e abitata da ebrei precedentemente espulsi dalla Renania e ai quali era stato vietato di vivere all’interno delle mura cittadine, a metà del secolo gli abitanti chiesero al Sacro Romano Imperatore Carlo IV di Germania (1316 – 1379) il permesso di unirsi ai due nuclei e di costruire anche un grande mercato.

Per questo, naturalmente, il ghetto doveva essere distrutto e tutti i suoi abitanti espulsi. Fu così che in una notte di dicembre si scatenò il patto di violenza antisemita (pogrom del 1349), in cui furono uccisi quasi 600 ebrei e la sua sinagoga ridotta in macerie.

Schöner Brunnen

Fuente mas bella de Nuremberg

Lo Schöner Brunnen a forma di campanile gotico, alto circa 19 metri, fu progettato e costruito tra il 1385 e il 1396 dall’architetto Heinrich Beheim.

Nel corso della storia, la fontana è stata restaurata più volte, la prima, sotto la direzione dello scultore Jacob Daniel Burgschmiet ha avuto luogo tra gli anni 1822 e 1824.

L’aspetto attuale è il risultato del restauro del 1912, diretto dall’architetto Heinrich Walraff.

Fortunatamente è sopravvissuto intatto ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, grazie al fatto che era protetto da una struttura in calcestruzzo.

Weinstadel (vecchia enoteca)

Questo edificio fu costruito tra il 1446 e il 1448 per ospitare i lebbrosi che potevano entrare in città durante la Pasqua, per ricevere cibo, vestiti e cure mediche.

Dal 1571 l’edificio fu prima adibito ad enoteca, da cui il nome con cui è popolarmente conosciuto, e in seguito ebbe altri usi, fino a quando nel 1950 divenne una residenza studentesca.

Rathaus Nürnberg (municipio della città vecchia)

Ayuntamiento de Nuremberg

Le origini di questo complesso risalgono all’anno 1322, quando il consiglio comunale, che fino ad allora si riuniva in una casa privata, acquistò un edificio per ospitare le sue riunioni; tra il 1616 e il 1622 il complesso fu ampliato e ristrutturato, seguendo le influenze del Rinascimento italiano, sotto la direzione dell’architetto Jakob Wolff der Jüngere e di suo fratello Hans dopo la sua morte.

Durante i bombardamenti aerei di Norimberga durante la seconda guerra mondiale, l’intero complesso è stato distrutto, la sua ricostruzione è stata effettuata tra il 1956 e il 1962 sotto la direzione dell’architetto e ingegnere Harald Clauß.

L’edificio è stato restaurato l’ultima volta tra il 1982 e il 1985.

Nürnberger Burg (castello di Norimberga)

Castillo de Nuremberg

Il castello di Norimberga è un insieme architettonico composto da tre sezioni, denominate Kaiserburg, Burggrafenburg e Reichsstädtische Bauten.

Il castello fu documentato per la prima volta nel 1105, ma fu solo nel 1140, su iniziativa del re del Sacro Romano Impero, Corrado III, che iniziò la costruzione del Kaiserburg, che sarebbe stato utilizzato come residenza reale fino al 1571.

Dal 1834 in poi, sotto la direzione, tra gli altri, dell’architetto Carl Alexander Heideloff, furono eseguiti diversi lavori di conservazione e restauro.

Verso la fine della seconda guerra mondiale, il castello subì ingenti danni e solo la Torre Sinwell, risalente alla seconda metà del XIII secolo, e la cappella rimase praticamente intatta. Dopo la guerra, tutti gli edifici furono riportati all’aspetto originario sotto la direzione dell’architetto Rudolf Esterer.

Neptunbrunnen (Fonte di Nettuno)

Escapada de fin de semana a Nuremberg

La fontana barocca Neptunbrunnen che possiamo vedere oggi nello Stadtpark di Norimberga, è una replica dell’originale che nel 1797 fu venduto alla Russia e installato a San Pietroburgo.

L’opera originale, progettata dagli scultori Georg Schweigger e Christoph Ritter e fondata da Wolfgang Hieronymus Herold nel 1668, fu venduta all’imperatore Paolo I di Russia nel 1797 per la sua residenza estiva a San Pietroburgo, senza mai essere stata installata e messa in funzione,

Nell’ottobre 1902, una riproduzione della fontana originale autorizzata dall’imperatore Nicola II di Russia, donata alla città dal mercante e filantropo Ludwig Ritter von Gerngroß, fu installata in piazza Hauptmarkt, sul lato opposto di Schöner Brunnen, e rimossa da questo sito nel 1934.

Norimberga in 3 giorni PDF – DOWNLOAD THE GUIDE

È possibile scaricare questa guida turistica della città di Norimberga in PDF per smaltirla durante tutto il vostro viaggio a Norimberga, sarà fantastico!

DOWNLOAD NUREMBERG GUIDE IN PDF

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida di Norimberga in 3 giorni erano interessati:

Deja un comentario