Cosa vedere a Granada in 3 giorni?

Granada, la terra di Federico García Lorca, uno dei migliori poeti spagnoli della storia. È una città affascinante ai piedi della Sierra Nevada. Ha numerosi monumenti che riflettono l’influenza del mondo arabo. Se stai pensando di fare una fuga qui ti offriamo un suggerimento su cosa vedere a Granada in 3 giorni.

 

Cosa vedere a Granada in tre giorni

Granada offre molte possibilità, naturalmente non può mancare di visitare l’Alhambra, il suo monumento principale. Granada è una città abbastanza semplice da conoscere, il centro può essere percorso a piedi, infatti è una delle sue attrattive e quando si deve spostare il trasporto pubblico funziona molto bene ed è molto economico, soprattutto l’autobus.

E per iniziare la guida vi diamo la possibilità di fare un tour gratuito: un tour gratuito che vi insegna l’essenza del melograno dalla mano di un esperto della città, vi darà consigli e vi racconterà i punti principali della storia molto interessante di Granada. Prenota il tuo tour gratuito.

Granada Guida. Giorno 1

Questa giornata sarà dedicata al monumento più visitato in Spagna, l’Alhambra e i suoi dintorni che meritano una visita.

Il cammino dei tristi

Sulla strada per l’Alhambra visiteremo una delle enclavi più affascinanti di Granada, il Paseo de los Tristes, salendo da Plaza Nueva verso l’Alhambra e seguendo le rive del fiume vedremo come ponti di pietra e un sentiero acciottolato custodito da case di grande fascino e stile andaluso creano un’atmosfera magica, che non è nulla con ciò che vi aspetta alla fine, la meravigliosa Alhambra.

paseo de los tristes en granada

L’Alhambra

La prima cosa da vedere è l’Alhambra, lasciatevi trasportare dalla sua travolgente bellezza, non si può andare a Granada e non visitare l’Alhambra, milioni di turisti vengono in Spagna per visitare questo monumento. Tra il XIII e il XV secolo, fu la residenza dei sultani di Nazarí.

La prima cosa da fare è acquistare il biglietto in anticipo, in quanto sono limitati da alcuni anni e sono rapidamente esauriti.

Acquista il biglietto generale che include i Palazzi Nazarí, l’Alcazaba il Generalife, il Palazzo di Carlos V e il Bagno della Moschea e se può essere con la guida ancora meglio, poiché non è molto ben segnalato il percorso da seguire e inoltre non ci sono sempre opuscoli informativi, la guida sarà in grado di spiegare bene tutta la sua storia.

L’Alhambra è come una città dove si trovano La Acazaba (fortezza militare), la Medina (una sorta di città di mercato di cui la corte ha approfittato), i Palazzi, la Generalífe (luogo di distrazione e divertimento). Tutto questo si trova su una collina che domina la città di Granada. Luoghi famosi e riconoscibili come il Patio de los Leones, il Patio de los Arrayanes e le Salas de Dos Hermanas y de los Reyes, o il Salón de los Embajadores formano un insieme unico per la loro armonia e spiritualità.

que ver en granada

Quando si visita l’Alhambra farlo senza fretta, minimo per mezza giornata, anche se vi consigliamo se il vostro soggiorno vi permette di farlo per un giorno intero, in modo da poter godere di tutto il suo fascino senza perdere ogni dettaglio e contemplare le splendide viste dei punti di vista. Camminare nei dintorni e perdersi nel rumore dell’acqua.

3 dias en granada

Se decidete di rimanere nell’Alhambra solo fino all’ora di pranzo approfittate delle tapas offerte da questa meravigliosa città che è Granada.

La gara di Darro, il Paseo de los Tristes e Plaza Nueva sono ottime zone per le tapas mentre si gode la vista dell’Alhambra sullo sfondo. La fama delle tapas a Granada è ben nota, ma non si può mai immaginare quanto tempo prima di provarle. Prendendo un paio di canne con le loro tapas corrispondenti si è più che soddisfatti. Se non lo vedi, non ci credi. Le tapas che accompagnano ogni canna, oltre ad essere deliziose, sono molto numerose.

Se nel pomeriggio avete voglia di rilassarvi in un hammam, visitate alcuni bagni arabi che fanno parte della cultura granadina. E’ un’esperienza da non perdere. L’Hammam è un luogo sorprendente con luce calda e sottile, musica soft, zona bagno, massaggi ….. Conserva ancora gran parte della sua essenza originale. Se si vuole avere un momento di relax per eliminare le tensioni in un ambiente esotico, questo è il posto giusto.

Mirador de San Nicolás

Mirador de SAn nicolas granada

Da lì si può andare all’Albaicín per vedere il tramonto con l’Alhambra sullo sfondo.

Dal Mirador de San Nicolás si può fare una foto, se la folla lo permette e sicuramente non ve ne pentirete.

Inoltre c’è sempre un’atmosfera un po ‘bohemien, in quanto è un luogo dove la gente di solito si riunisce per godersi il tramonto, soprattutto quando il bel tempo arriva in città.

Per la cena si può andare di nuovo per le tapas o visitare un ristorante tipico, ce ne sono molti e sicuramente lascerete incantati e se volete una copichuela poi visitare la zona della via Elvira, via Navas e quindi porre fine al primo giorno a Granada.

Granada Guida. Giorno 2

Per questo secondo giorno vi consigliamo di visitare la Certosa, la Cattedrale e la Cappella Reale.

Monastero di La Cartuja

Inizia la giornata visitando il Monastero della Cartuja, è di stile barocco e ognuna delle sue sale vi sorprenderà molto piacevolmente, è uno dei luoghi più importanti che si possono vedere a Granada di culto cattolico, insieme alla Cattedrale e alla Cappella Reale.

escapada a granada

Cattedrale di Granada

Poi si può andare nella zona della Cattedrale e a seconda dell’ora del giorno si può pranzare lì, dove i bar di tapas sono straordinari e poi visitare la Cattedrale e la Cappella Reale. L’ingresso alla Cattedrale costa 5€.

Catedral de Granada

Sia la Cattedrale che la Cappella Reale rivelano l’importanza che questa città ha avuto per i re cattolici.

La Cattedrale iniziò ad essere costruita in stile gotico nel 1523 e fu terminata ma già in stile rinascimentale nel 1704, fu suo nipote Carlo V a occuparsi della sua realizzazione.

Abbiamo trovato la Cappella Reale appena usciti dalla Cattedrale. I Re Cattolici ne ordinarono la costruzione nel 1504 ed è il luogo che hanno scelto per essere sepolti. Ancora una volta, il loro nipote Carlo V ne avrebbe preso in carico il termine e lo avrebbe trasformato nel pantheon della dinastia della famiglia reale. Anche l’ingresso alla Cappella Reale ha un valore di 5 € e non è necessario acquistarla in anticipo.

Dopo aver visitato la Cattedrale, e la Cappella Reale è una buona opzione per godersi l’Albaicín e il Sacromonte, due quartieri emblematici di Granada.

Albaicín

L’Albaicín si trova su una collina da dove si può godere della vista dell’Alhambra, con le sue stradine strette che ricordano le tipiche strade di un quartiere arabo e con numerose cisterne.

Albaicin de Granada

Ha anche molti negozi di tè che sono altamente raccomandato per entrare nell’atmosfera e ottenere qualche forza per continuare a godere di Granada.

Sacromonte

Il Sacromonte ha molte grotte ed è questo che lo rende speciale.

Si può cogliere l’opportunità di assistere ad uno dei suoi “tablaos” flamenco mentre si gustano le tipiche tapas della zona.

que hacer en granada

È possibile accedervi in minibus, in quanto è un po ‘ingombrante se si cammina a causa delle sue numerose piste.

Soprattutto andare con una scarpa comoda.

Viaggia con i bambini?

Se siete accompagnati da bambini durante il vostro viaggio, si potrebbe cogliere l’occasione di visitare il parco scientifico per i bambini per divertirsi e imparare cose interessanti, quindi questo piano ha il doppio valore di divertimento e di apprendimento.

guia de granada

Guida di Granada: Giorno 3

Avete diverse alternative a seconda del tipo di viaggio che fate, vi raccomandiamo quanto segue

Opzione 1: Visitare la stazione sciistica di Sierra Nevada

Se viaggiate durante la stagione sciistica ed è uno dei vostri hobby dovreste godervi una giornata di “Sole e neve” nel fantastico comprensorio sciistico. E anche se non ti piace sciare troppo durante l’inverno vai a Pradollano per giocare sulla neve con le slitte e vedere la fantastica atmosfera della Sierra Nevada è un’opzione molto raccomandabile se si viaggia con i bambini.

viajar a granada

Dista poco più di un’ora dalla città di Granada.

Opzione 2: Fare un percorso attraverso i villaggi più caratteristici dell’Alpujarra

.
In questo terzo ed ultimo giorno possiamo cogliere l’opportunità di vedere alcuni dei villaggi tipici dell’Alpujarra granadina. Sulle pendici della Sierra Nevada troviamo Pampaneira, Capileira e Bubión, tre dei villaggi più tipici dell’Alpujarra.

La loro architettura è prevalentemente moresca, anche se dopo la riconquista di Granada furono ripopolate da galiziani e leonesi.

Alpujarra Granadina

Prenota la tua ESCURSIONE ALPUJARRA – Bei villaggi nella Sierra Alpujarras. 69€Prenota Ora>

Pampaneira:

Ha circa 350 abitanti, le loro case sono bianche con camini, tetti piani e tinaos.

Qualcosa di molto tipico di Pampaneira sono i jarapas fatti con telai della stessa città, che si possono visitare. È possibile acquistare i jarapas nella maggior parte dei negozi del villaggio, normalmente li hanno in mostra per strada.

E ‘anche famosa per le sue fontane, soprattutto quella all’ingresso del paese, che si dice che tutti coloro che ne bevono si sposano velocemente.

Si tratta di una grande dislivello tra la parte più alta del paese e la parte più bassa (circa 300 metri), e questo è un altro degli incanti di questo villaggio, le sue strade ripide.

La sua altitudine è di circa 1000 metri.

E naturalmente non può mancare il piatto tipico alpujarreño composto da uova fritte, patate ai poveri, peperoni, sanguinaccio, prosciutto e chorizo.

Bubión:

Il prossimo villaggio che troviamo dopo Pampaneira è Bubión, a circa 300 metri di distanza.

Le case hanno uno stile più rustico e sono composte anche da numerose fontane.

Ha due quartieri differenziati per l’altezza, quello superiore e quello inferiore, ha due lavanderie e come non chiesa. Nella parte della baraccopoli c’è un sentiero che permette di accedere a Pampaneira percorrendo a piedi il bordo del fiume.

Ha circa 350 abitanti e le case sono tipiche di questa zona dell’Alpujarra.

pueblos de granada

Capileira:

Capileira è dopo Bubión ed è il più alto dei tre, è di circa 1500 metri di altitudine. Si può godere la vista della Veleta, così come Pampaneira e Bubión.

Capileira ha circa 600 abitanti e le case e tinaos mantenere ancora la struttura di questa zona dell’Alpujarra Granada, è costituito da molti punti di vista da cui si possono vedere i suoi meravigliosi panorami.

È possibile raggiungere Mulhacén a piedi, in quanto dispone di numerosi itinerari escursionistici.

Il giorno in cui si celebra la festa della Vergine della testa ne approfittano per farne una grande corona elaborata solo con garofani.

Prima di cena possiamo acquistare alcuni souvenir tipici della zona.

Opzione 3: Visitare la costa tropicale in estate

In estate con il caldo che può fare in città, una fuga verso la costa tropicale di Granada visitando Motril, Almuñecar….. può essere una buona idea a meno di 1 ora di auto si trova la costa, ideale per trascorrere una giornata al mare con la famiglia.

Que ver en Granada

I parchi acquatici sono disponibili anche se viaggiare con i bambini è una buona opzione.

E finora la nostra guida turistica per granata in 3 giorni, speriamo che il vostro viaggio vi piaccia tanto quanto abbiamo fatto nella fantastica città di Nazarí.

Granada in 3 giorni PDF

Scarica la nostra guida a Granada in 3 giorni in PDF in modo da poterla stampare o sul cellulare durante il viaggio e da non perdere nulla da vedere.

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida di Granada in 3 giorni erano interessati:

Deja un comentario