Firenze in 3 giorni

72 ore (ancora meno) sufficienti per innamorarsi della città. Vi diamo l’itinerario con per vedere Firenze in 3 giorni , per tornare follemente innamorati della culla del Romanticismo.

 

 

Non a caso è una delle città italiane più popolari nel mondo. È più di un museo all’aperto: Firenze conserva la grazia e l’eleganza che hanno fatto la culla del Rinascimento . Consigliamo un itinerario per visitare Firenze in 3 giorni e scoprire i suoi tesori più importanti, ma sappiamo che tornerà.

Cosa vedere a Firenze in 3 giorni: Itinerario

Vi proponiamo una visita molto piacevole e tranquilla a Firenze, in modo che possiate conoscerla e goderla senza lasciarvi la sensazione di non avere il tempo di vederla, godervi la sua architettura, la sua atmosfera e tutta l’arte che si nasconde a Firenze.

Primo giorno, prima fermata: Piazza della Signoria e dintorni

Consiglio/Regalo La prima cosa che consigliamo è un tour gratuito di Firenze. Questo tour in spagnolo e mano nella mano con un esperto di cultura e storia locale vi aiuterà molto durante il vostro viaggio. Per questo motivo vi raccomandiamo di farlo il primo giorno. Prenota qui il tuo TOUR GRATUITO di Firenze in spagnolo.

A seconda di dove si trova il vostro hotel, potete utilizzare i mezzi pubblici o fare una passeggiata per il centro di Firenze: Piazza della Signoria , un punto di riferimento dove si è svolta la storia antica e recente della città. C’è una copia del David di Michelangelo in piazza, per ora ci accontenteremo, come vedrete domani l’originale 🙂

Dopo un giro per la fontana del Nettuno, è tempo di visitare Palazzo Vecchio (che è ancora sede del comune) e non dimenticare di vedere durante la visita il Salone del Cinquecento , che ospita numerosi affreschi e sculture di importanza mondiale di artisti come Ghirlandaio, Vasari, Michelangelo e Donatello.

Data l’alta occupazione in tutte le stagioni, soprattutto nei fine settimana, vi consigliamo di prenotare la vostra visita a Palazzo Vecchio, precedentemente contattandovi via internet sul sito del musei civici fiorentini .

Primo giorno del pomeriggio: Santa Maria del Fiore

Quando finiremo la visita a Palazzo Vecchio, prima di arrivare a destinazione (la Cattedrale di Santa Maria) godremo della vista di Piazza del Duomo. Qui la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, presiede l’immagine in modo imponente grazie al meraviglioso miracolo di estetica e architettura che è la cupola del Brunelleschi. Non dimenticate di visitare il Battistero , proprio accanto.

A questo punto cominceremo ad essere un po’ affamati, perché dalla Cattedrale è facile sentire un intenso aroma di pane appena sfornato. Segui il tuo naso attraverso Cimatori ed entra nel piccolo negozio di “I due fratelli”. E’ uno dei luoghi più deliziosi e autentici della città : gustate un panino caldo ripieno di pecorino al tartufo e varie prelibatezze come acciughe e burro….. Certo che lo ripeto!

E dopo pranzo? Uffizi e Lungarno

Ora che avete riacquistato le vostre energie, non avete scuse per non affrontare i 400 gradini che vi porteranno in cima al Campanile de Giotto: la vista mozzafiato della città ne vale la pena!

Una volta tornati giù, fate il viaggio degli Uffizi : uno dei musei più famosi in Italia e nel mondo. Si consiglia di acquistare i biglietti online in anticipo per evitare le infinite code alle biglietterie. Venere e la primavera di Botticelli vi aspettano.

Alla fine della visita, mettete il vostro umore nella “modalità romantica” e camminate verso il fiume Arno, per camminare al tramonto Il Ponte Vecchio . Non te ne pentirai. La cosa più spettacolare di una visita a Firenze.

Secondo giorno: l’area di Piazza San Marco

Partiamo dalla piazza, e abbiamo 2 opzioni per andare Da Piazza San Marco alla Galleria dell’Accademia , a piedi o con i mezzi pubblici….. E qui avrete finalmente il piacere di scoprire il David di Michelangelo , l’originale, e lo troverete accompagnato da altre grandi opere rinascimentali come ” il rapimento di savins ” e ” Madonna e bambino “, rispettivamente del Giambologna e Botticelli.

Nel pomeriggio, visita a Piazza di San Lorenzo e trascorrete il resto della giornata al mercato, dove potrete acquistare souvenir e artigianato locale. Se mangiare è il vostro peccato cardinale, difficilmente potrete resistere al fascino dei sapori di alcune bancarelle in Piazza. Qui potrete gustare tutta la tradizione fiorentina: lampredotto, trippa e arrosto di maiale .

Giorno 3: Oltrarno

E’ il nostro ultimo giorno a Firenze e andremo a rilassarci e rilassarci. Cercheremo di trascorrere una giornata piacevole e tranquilla e per questo non c’è scelta migliore di una visita al giardino più bello di Firenze: il giardino di Boboli.

E’ uno dei migliori esempi di giardino all’italiana, arricchito da oltre 2.000 statue che coprono diversi secoli di storia. Rilassatevi e godetevi la passeggiata tra fontane, sentieri e alberi.

Una volta terminata la passeggiata nei giardini si può entrare nel Palazzo Pitti , che ospita diversi musei interessanti, come la pinacoteca, la galleria dei costumi, il Museo delle Carrozze e il Museo delle Porcellane.

E per concludere la giornata e con essa la nostra visita di 3 giorni a Firenze potrete godere delle viste panoramiche da Piazzale Michelangelo : da lì passerà solo un’idea che vi farà passare per la testa ed è che avete finalmente capito perché tutti sono innamorati di Firenze.

Per raggiungere Firenze in treno

La rete ferroviaria italiana collega ogni giorno con 41 treni per Firenze , Bologna, Brescia, Milano, Napoli, Padova, Reggio Emilia, Roma, Salerno, Torino, Venezia, Venezia, Verona e Ferrara.

Per darvi un’idea, un treno veloce da Roma a Firenze dura appena 1 ora e 20 minuti.

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida di Firenze in 3 giorni erano interessati:

Deja un comentario