Berlino in 3 giorni

Berlino è una delle città più visitate d’Europa, è una città molto bella e ha varie attrazioni turistiche tra cui il Muro di Berlino o la Porta di Bradeburgo, ma oltre a tutte le attrazioni turistiche che molti sanno che ce ne sono altre che vale la pena di scoprire per noi stessi.

È una destinazione davvero interessante per una fuga di 3 giorni o un fine settimana. Perché potrai immergerti nella storia e conoscere una delle città più importanti d’Europa.

berlino

Viaggiare a Berlino in 3 giorni, è possibile?

Berlino è una città immensa che è praticamente impossibile da scoprire completamente in soli tre giorni. Tuttavia, come sappiamo che molte persone hanno orari e calendari stretti, abbiamo sviluppato una guida con la quale è possibile conoscere i più importanti e il meglio di Berlino in 3 giorni.

Quindi mi consiglia di recarmi a Berlino in un fine settimana?

Sì, è una città con un sacco di storia e molto da raccontare, ovviamente dà per molti altri giorni, ma qui troverete la guida perfetta per vedere Berlino in un weekend di tre giorni . Preparatevi a iniziare!

Il modo migliore per conoscere Berlino è con una guida specializzata in città…… E si potrebbe pensare che vi costerebbe un sacco di soldi….. Ma vogliamo darvi un tour di 2:30 ore con una guida esperta in città. Non suona bene? Poi tutto quello che dovete fare è iscrivervi al Viaggio gratuito per Berlino qui.

Come risparmiare durante il tuo viaggio a Berlino? Berlino ha diversi modi per risparmiare denaro, il principale e il nostro preferito è attraverso il travel pass e le carte di trasporto. Queste sono le opzioni principali:

Cosa vedere a Berlino in tre giorni?

Ecco un breve itinerario che vi porterà ad alcuni dei luoghi più interessanti di Berlino. Naturalmente, non sarà possibile visitare l’intera capitale della Germania, ma sarà possibile visitare i luoghi più importanti e sfruttare al meglio il vostro soggiorno.

Berlino Guida: Giorno 1

Il primo giorno si può iniziare visitando la East Side Gallery, cioè parte del Muro di Berlino . E, come non poteva essere altrimenti, cominceremo da lui. L’emblema più importante di Berlino.

Il Muro di Berlino

Il muro più famoso d’Europa, che non è stato demolito nel 1989 ed è ancora oggi in piedi, ospitando alcuni dei più bei murales e graffiti che vedrete mai. In un certo senso, questi graffiti rappresentano un tributo alla libertà.

Porta di Brademburg

Dopo questa visita, si può prendere la metropolitana per andare a Pariser Platz. Una volta lì, potrete ammirare la facciata orientale della Porta di Brandeburgo , uno dei simboli principali della città, che in passato era la porta di accesso alla città.

È un monumento spettacolare, con tre secoli di storia e una bellezza che non lascia indifferenti. Inoltre, si dice che rappresenti il trionfo della pace sulla forza delle armi.

Memoriale dell’Olocausto

Dopo aver visitato la Porta di Brandeburgo, si può andare al Monumento dell’Olocausto , che è molto vicino. Questo imponente monumento è costituito da centinaia di blocchi di cemento di diverse dimensioni, disposti in modo tale da dare la sensazione di essere un autentico labirinto, che aumenta la sensazione di solitudine e disagio che cerca di generare.

Dopo questo, potete camminare un po’ (o prendere un autobus) fino alla Colonna della Vittoria. Dal monumento dell’Olocausto a questo altro monumento non ci sono più di due chilometri, quindi se volete fare una passeggiata, non ci vorrà molto tempo.

Questa colonna commemora le vittorie della Prussia su Danimarca, Austria e Napoleone III in diverse battaglie nel tempo. E’ un monumento della fine del XIX secolo.

Dopo questa visita, si può preferire di mangiare in un ristorante prima di continuare il percorso. Nelle vicinanze della Kaiser Wilhelm Memorial Church , troverete diversi ristoranti. Inoltre, prima o dopo pranzo, è possibile visitare la Chiesa.

Dopo di che, si può andare al Bauhaus Archiv, che è un piccolo museo, ma che riunisce diversi tipi di disegni, dipinti e architetture dell’epoca Bauhaus. Il biglietto d’ingresso è di 6€.

Parlamento tedesco

Già fatto la visita precedente, si può andare a Reichstag , il Parlamento tedesco, che ha una spettacolare opera a cupola di Norman Foster. Dall’alto, si può godere di una vista spettacolare di Berlino. Tuttavia, è necessario prenotare un orario per entrare.

Traduzione: Cúpula, Cúpula, Cúpula (Parlamento Tedesco), Cúpula, Cúpula, Cúpula (Parlamento Tedesco).
Terminata la visita al Reichstag e alla sua magnifica cupola, si può andare al Museo Topografia del Terrore , dedicato alla Gestapo e alle SS. L’ingresso è gratuito , e la verità è che è abbastanza grande e pieno di informazioni.

Checkpoint Charlie

Il giorno sta per finire e finalmente, al calare della notte, è possibile visitare il Checkpoint Charlie , che serviva come passaggio tra la RDT e la RFT. Questo è uno dei più importanti punti di controllo del muro di Berlino.
Traduzione: Jeffrey, Arden, Ardenny, Arden, Arden, Arden, Arden.

Berlino Guida: Giorno 2

Il secondo giorno, si può fare un tour sotterraneo organizzato dalla Society for Research and Documentation of Underground Structures. Ci sono diversi itinerari e il prezzo è di circa 10€. Inoltre, vi spiegano diversi aspetti interessanti sul ruolo che queste strutture sotterranee hanno avuto nel II GM.

Durante queste visite alle aree sotterranee di Berlino, scoprirete diversi bunker e passaggi che sono stati utilizzati durante la seconda guerra mondiale e la guerra fredda, in particolare.

Alcuni di questi passaggi risalgono all’inizio del XX secolo e, anche se in origine avevano lo scopo di proteggere i lavoratori del sottosuolo (ad esempio), negli anni successivi furono utilizzati come protezione contro i diversi bombardamenti che la città subì.

tour subterraneo berlin

Lungo il percorso si possono anche godere di alcune immagini ed elementi che fanno già parte della storia, come riviste per casalinghe che spiegano come reagire ad un bombardamento, o giochi da tavolo per bambini con storie di guerra.

L’isola dei musei

Una volta terminate queste visite sotterranee (come abbiamo già sottolineato, se lo desiderate, potete farne più di una, potete andare in un ristorante locale per gustare la cucina tedesca e poi rilassarvi in un parco.

Se volete continuare ad approfittare della giornata, potete scegliere di visitare uno dei tanti musei della città.

Per il giorno successivo, l’itinerario prevede una visita all’Isola dei Musei , ma, se si pensa che in un solo giorno non si avrà il tempo di visitare i tre musei, può essere un buon piano per dedicare quello che resta di questa giornata alla visita di uno dei tre musei.

Berlino Guida: Giorno 3

Il terzo giorno, si dovrebbe iniziare con la visita di Alexanderplatz, che ha la Torre della Televisione, originariamente costruita per mostrare il potere del comunismo sul capitalismo. Questa torre è l’edificio più alto di Berlino.

Alexanderplatz

Su Alexanderplatz troverete anche l’Orologio del Mondo, un monumento straordinario che, oltre a mostrare il sistema solare, vi farà conoscere l’ora che si trova in qualsiasi parte del mondo.

Dopo la visita ad Alexanderplatz, si può andare al Tacheles Kuntshaus. Tuttavia, prima di arrivarci, è possibile fermarsi lungo la strada per godersi la Nuova Sinagoga di Berlino, un edificio spettacolare che non lascia indifferenti.

Tachele

Dopo aver visitato Tacheles Kuntshaus (un centro occupato dalla caduta del muro di Berlino, e dove di solito si svolgono diversi tipi di eventi culturali), si può andare all’Isola dei Musei, dove si trovano il Museo Pergamon, il Nuovo Museo e il Museo Vecchio.

Se avete tempo, potete inserire tutti e tre, ma probabilmente non avrete molto tempo dopo tutte le visite precedenti. In tal caso, è meglio andare in uno dei tre e visitarlo in profondità.

Museo Pergamon

Il mio consiglio è di visitare il Museo Pergamon , in modo da poter godere dello spettacolare Altare Pergamon, dall’antichità classica, che è stato trasferito al museo tedesco qualche anno fa.

Inoltre, in questo museo, è possibile conoscere meglio le antiche civiltà della Grecia, Roma, della Mesopotamia e di altre civiltà. Oltre all’Altare di Pergamo, questo museo ospita anche la Porta Babilonese e la Porta del Mercato di Mileto.

Va notato che oltre a quanto sopra, questo museo ospita anche un gran numero di elementi dell’arte islamica, che meritano una visita per la loro estrema bellezza.

Dopo tutti questi tour, probabilmente vorrete trovare un tranquillo bar dove poter prendere un caffè e rilassarvi: avete visitato le attrazioni più importanti di Berlino in un tempo record di 3 giorni. Sfida vinta!

Altre alternative da vedere durante il tuo viaggio a Berlino

Giardino zoologico

Lo Zoo di Berlino si trova nel quartiere di Mitte ed è considerato uno degli zoo con il maggior numero di specie animali al mondo.

Fu inaugurato nel 1844 grazie ad una donazione di Federico Guglielmo IV di Prussia. L’acquario, invece, aprì le sue porte nel 1913 e rafforzò l’offerta dello stabilimento.

I bombardamenti della seconda guerra mondiale lasciarono in vita solo 91 dei 3.195 animali che allora vivevano nello zoo. I compiti di ricostruzione e ripopolamento, allora, erano ardui.

Corna dalla coda di Rufa, tuátaras e gaur sono alcuni degli animali più esotici dello Zoo, che ha anche panda, rinoceronti, elefanti e molte altre specie.

L’abitante più famoso di questo zoo è Knut, un orso polare nato in cattività nel dicembre 2006.

Visita Berlino in 3 giorni. Conclusioni

Come potete vedere, con questa guida per scoprire Berlino in 3 giorni , anche se non si può conoscere la città al cento per cento, è possibile scoprire i luoghi più importanti e turistici . Qui abbiamo incluso quei luoghi che nessuno dovrebbe mai perdere, in nessuna circostanza, quando si è nella capitale tedesca.

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida di Berlino in 3 giorni erano interessati: