Valencia in 3 giorni

Valencia, capitale della Comunità Valenciana, situata sulle rive del Turia, combina perfettamente un centro storico conosciuto come “ciutat Vella”, formato da diversi monumenti ed enclavi da godere, con strutture all’avanguardia che forniscono una visione più futuristica della città. La fusione tra tradizione e modernità rendono Valencia un luogo molto attraente. Per tutti coloro che non hanno molto tempo abbiamo preparato una guida pratica per vedi Valencia in tre giorni.

Cosa vedere a Valencia in 3 giorni

Questa guida è focalizzata per poter godere di circa 3 giorni dei diversi angoli che la città di Valencia ci offre. Ci accingiamo a dividere la visita della città in due zone: da un lato, il centro storico con la Cattedrale di Santa Maria, il Central Mercat, il Comune….. per poter camminare per le strade e godersi il tempo libero che solitamente accompagna la città di Valencia, sarà un’esperienza indimenticabile. D’altra parte, la Città delle Arti e delle Scienze, ricca di arte, architettura e divertimento, progettata dal controverso autore, Santiago Calatrava, ci offre una visione modernista della città.

Possiamo anche completare la visita con una gita in barca per vedere Valencia da un’altra prospettiva, goderci la tipica paella valenciana, visitare musei, parchi o conoscere quella che una volta era la facciata più stretta d’Europa di soli 107 centimetri, situata nella Plaza de Lope de Vega, conosciuta come “La Casa della Metropolitana”.

La prima cosa che puoi fare quando arrivi a Valencia è fare un tour gratuito del centro città. E’ un modo fantastico per conoscere le cose più interessanti per 1 ora e poi seguire il tour da soli. Libro gratuito Valencia TOUR Here. Una volta fatto il Tour guidato da un esperto della città, avrete un’idea più chiara di dove e come investire il vostro tempo durante il viaggio a Valencia.

Guida turistica Valencia: Giorno 1

Iniziamo il nostro tour concentrandoci sul centro storico della città, in particolare nella Cattedrale di Santa Maria de Valencia, costruita su un’antica moschea che a sua volta è stata costruita su un’antica chiesa visigota.

Cattedrale di Santa Maria

Que ver en Valencia

La Cattedrale si trova in Plaza de la Virgen, in stile gotico in quanto la sua struttura principale è stata costruita tra il XIII e il XV secolo, anche se possiamo trovare altri stili come il romanico o rinascimentale, perché la sua costruzione si estende nel corso degli anni. Si dice che contenga il Santo Calice, usato da Gesù Cristo nell’Ultima Cena.

Fuori dalla Cattedrale troviamo la Torre del Micalet o Miguelete (campanile della Cattedrale).

Torre di Micalet o Miguelete

Viajar a Valencia

Si tratta di uno dei monumenti più visitati della città, composto da tre sale: il campanile, le campane e la prigione. La Torre è visitabile tutto l’anno. Le meravigliose viste di tutta la città ne fanno un’attrazione turistica.

Torri Quart

Ruta de Valencia en 3 días

Oltre alla Torre del Miguelete, nel centro storico della città troviamo le Torri di Quart, antiche porte della città medievale murata, in stile gotico, sono sopravvissute a diverse guerre come l’Indipendenza o la Guerra Civile. Insieme alle Torres de Serrano, sono le uniche torri sopravvissute fino ai giorni nostri dell’antica cinta muraria che confinava con la città di Valencia.

Mercato Centrale

Guía de Viaje Valencia

Costruzione modernista, situata nella piazza Ciudad de Brujas, vicino alla Lonja de la Seda. L’edificio risale all’inizio del XX secolo. Si tratta di uno spazio con più di mille bancarelle dove è possibile acquistare frutta, verdura, carne….. Lo shopping quotidiano diventa qualcosa di speciale grazie al fascino della sua architettura, in quanto si presentano come uno spazio signorile dove è possibile acquistare una varietà di prodotti.

Questo spazio è visitabile dal lunedì al sabato (7:00-15:00).

Scambio seta

Que ver en 3 dias en Valencia

Vicino al mercato centrale si trova la Borsa della Seta, in stile gotico e costruito durante il XV secolo divenne un’opera che rappresentava il boom economico che viveva nella città di Valencia, i maestri della seta del tempo hanno contribuito al grande sviluppo di questa industria.

La Lonja è stata dichiarata patrimonio dell’umanità dall’UNESCO nel 1996.

Comune di Valencia

Cosas que ver en Valencia

Una volta arrivati in Piazza del Municipio troviamo il Concistoro e il cosiddetto ufficio postale, il Palazzo delle Comunicazioni. Dal municipio è possibile enfatizzare la sua facciata esterna dove possiamo vedere la torre dell’orologio e due maestose cupole alle estremità. Questo spazio funge anche da museo storico e archivio comunale.

Guida turistica Valencia: Giorno 2

Città delle Arti e delle Scienze

Valencia en 3 dias que ver

La Città delle Arti e delle Scienze è un complesso architettonico costruito dal controverso Santiago Calatrava e destinato al tempo libero culturale e scientifico, attraverso vari edifici che hanno trasformato la città in uno spazio di intrattenimento, cultura e arte, che cerca il divertimento di tutti coloro che la visitano.

 

ovete organizzare la vostra visita alla Città delle Arti e delle Scienze molto bene come ci sono molte cose da vedere:

Palazzo delle Arti della Regina Sofia

Ver Valencia

Il Palacio de las Artes Reina Sofía è il teatro dell’opera di Valencia, inaugurato nell’ottobre 2005, dove sono passate diverse tipologie di voci, tra cui Plácido Domingo.

L’edificio è composto da: sala principale, aula magistrale, Auditorium, Martín e Teatro Soler.

La sala principale è fondamentalmente utilizzata per spettacoli lirici. L’Aula Magistrale viene utilizzata per conferenze o concerti da camera. D’altra parte, nell’Auditorium ci sono molte attività che vanno dai concerti di musica classica ai raduni politici. Infine, il Teatro Martín y Soler è dedicato alla danza, al teatro e alla musica.

Il Museo della Scienza Príncipe Felipe

artes y las ciencias de valencia

Il Museo della Scienza Príncipe Felipe è un museo dedicato alla scienza, alla tecnologia e all’ambiente. Ha più di 20.000 m di mostre. E’ composto da diversi piani che ospitano diverse mostre, alcune permanenti e altre temporanee. Dispone inoltre di terrazze e aule dove si svolgono varie attività e laboratori per promuovere l’interesse scientifico e tecnologico sempre in modo divertente. E’ un luogo ideale da visitare con tutta la famiglia e trascorrere una giornata indimenticabile.

Il motto di questo museo è: “Vietato non toccare, non sentire, non pensare”.

L’Emisferico

Valencia que ver

L’Hemisféric è stato il primo edificio aperto al pubblico, è un grande edificio a forma di occhio e all’interno c’è una grande sala con uno schermo di 900m. Questo edificio è destinato a proiezioni digitali (spettacoli di intrattenimento e rappresentazioni astronomiche), proiezioni che cambiano periodicamente per offrire una grande varietà.

Oceanografico

Oceanográfico de Valencia

L’Oceanográfic è un edificio destinato a mostrare la grande varietà di habitat marini. E’ il più grande acquario d’Europa, dove si possono trovare più di 30.000 animali di diverse specie, dai mammiferi agli uccelli o rettili. Possiamo trovare diversi edifici: Mediterraneo, Zone Umide, Mari Temperati e Tropicali, Oceani, Antartico, Artico, Artico, Isole e Mar Rosso, oltre ad un delfinario.

Umbracle e l’Agorà

Al termine della visita alla Città delle Arti e delle Scienze, possiamo visitare l’Umbracle, un giardino ad accesso libero attraverso il quale possiamo passeggiare. Se lo visitate in estate potrete godervi il vetro della terrazza a portata di mano.

C’è anche l’Ágora, l’edificio più recente di tutta l’area in cui si svolgono diversi eventi, anche se normalmente non è aperto al pubblico.

Guida turistica Valencia: Giorno 3

Parco Naturale La Albufera

Excursiones desde valencia

Il Parco Naturale dell’Albufera, composto da foreste, risaie, spiagge selvagge e il più grande lago della Spagna, dove è possibile fare gite in barca e godere di meravigliosi tramonti, si trova nelle immediate vicinanze di Valencia, a una decina di chilometri di distanza. Inoltre troveremo una grande varietà di specie e uccelli acquatici. Il parco dispone di sei percorsi o itinerari che possono essere fatti in bicicletta o a piedi.

Se sei a Valencia durante l’estate, puoi completare la tua visita al Parco avvicinandoti alla spiaggia della Dehesa del Saler, vicino al luogo, e finire per gustare uno dei piatti tipici della comunità: la paella valenciana.

Valencia in 3 giorni PDF – DOWNLOAD THE GUIDE

Abbiamo anche preparato questa guida in versione pdf, in modo che possiate portarla con voi senza connessione a Internet.

SCARICA LA GUIDA VALENCIA IN PDF.

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida a cosa vedere a Valencia in 3 giorni erano interessati:

Deja un comentario