3 giorni a Bergamo

Famosa per il suo aeroporto internazionale, Bergamo è divisa in due: la parte alta, che contiene la parte più antica della città con i monumenti più importanti, la parte bassa, che identifica tutto ciò che rimane all’esterno, quindi la parte più moderna. Ricca di storia e di meraviglie paesaggistiche, la città offre la possibilità di trascorrere un interessante weekend lontano dallo stress della città e delle grandi metropoli e di immergersi nella natura in assoluta tranquillità. Pronti a scoprire ciò che la città ha da offrire? Andiamo alla scoperta di cosa vedere a Bergamo in 3 giorni.

Bergamo, letteralmente la città delle montagne, è una piccola città di appena 120.000 abitanti, una dimensione ideale da visitare. Molti dicono che in un giorno si può vedere la città, ma viaggiare non è solo vedere le facciate, quindi per godere appieno di tutto ciò che Bergamo ha da offrire (e vi assicuro che è molto), è meglio andare per 3 giorni.

bergamo

Cosa vedere a Bergamo in 3 giorni

Questa piccola città ai piedi delle Alpi è una delle grandi sconosciute d’Italia. Eclissata dal glamour del capoluogo lombardo, Milano, Bergamo passa inosservata, anche se dal finestrino dell’aereo la sua figura slanciata che si staglia contro le montagne cattura tutti gli sguardi. Sono necessari tre giorni per conoscere Bergamo, che diventerà una delle vostre città preferite in Italia per assaporarne tutta la storia, la cultura e i sapori.

Tre giorni a Bergamo 1° giorno

Piazza Vecchia

Piazza Vecchia, situata nel cuore di Città Alta, è la più bella piazza da vedere a Bergamo. Questa piazza medievale, circondata da edifici storici come il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà, la Torre Civica e il Palazzo Nuovo, ha al centro la Fontana Contarin, un’antica fontana ornata da sculture di leoni e due sfingi.

Oltre a sedervi su una delle terrazze della piazza, vi consigliamo di salire sulla Torre Civica, costruita tra l’XI e il XII secolo, per godere della migliore vista sul centro storico. Se avete la possibilità di passare la notte a Bergamo, ricordate che alle 22 in punto le campane di questa torre suonano 100 volte, seguendo una tradizione secolare per avvisare della chiusura delle porte della città murata.

Palazzo Nuovo e Palazzo della Ragione

Il Palazzo Nuovo e il Palazzo della Ragione, entrambi situati in Piazza Vecchia, sono i due palazzi più importanti da visitare a Bergamo. Il Palazzo Nuovo, la cui costruzione ha richiesto più di tre secoli, era destinato ad essere la sede del Municipio, ma in seguito ha ospitato la Biblioteca Civica Angelo Mai, una delle più importanti d’Italia.

L’edificio colpisce per la sua facciata in marmo e per l’elegante interno caratterizzato da un atrio con un leggio scolpito a forma di albero, noto come Colonna Camozzi. Il Palazzo della Ragione, costruito alla fine del XII secolo, è il più antico palazzo comunale d’Italia; era adibito a tribunale e al suo interno si può ammirare un’imponente sala ricca di dipinti alle pareti e un soffitto in legno.

Cappella Colleoni

La Cappella Colleoni, costruita tra il 1472 e il 147 e situata accanto alla Basilica di Santa Maria Maggiore, è un’altra delle meraviglie da vedere a Bergamo. Questa cappella, che in realtà è un mausoleo, fu costruita demolendo un’antica sacrestia per costruire un edificio che ospitasse le tombe di Bartolomeo Colleoni e di sua figlia Medea, appartenenti ad alcune delle famiglie più potenti della città.

La facciata della cappella è in marmo policromo in cui predominano i colori bianco, rosso e nero e su cui si possono vedere vari rilievi con storie bibliche e statue. All’interno, oltre alle tombe del Colleoni e di sua figlia, si trovano diversi rilievi, un altare maggiore e bellissimi affreschi che decorano la cupola. Va notato che, sebbene l’ingresso sia gratuito, non è possibile scattare foto all’interno.

Tre giorni a Bergamo 2° giorno

Via Gombito

Passeggiare lungo Via Gombito, la strada principale del centro storico, è come fare un salto nel Medioevo. Questa strada, che inizia in Piazza Mercato delle Scarpe, è fiancheggiata da negozi, ristoranti e caffè come la famosa pasticceria Nessi, dove si può provare la Polenta e Osei, un dolce tipico locale. Altri luoghi affascinanti lungo questa strada sono la Fontana del Gombito e la Torre del Gombito, risalente al XIII secolo, dove è possibile salire i suoi 200 gradini per godere di una magnifica vista sulla città.

Un’altra delle migliori vie da percorrere a piedi di Bergamo è Via Bartolomeo Colleoni, una strada acciottolata un po’ più corta di Via Gombito ma di simile bellezza. In queste vie si trovano anche alcuni dei migliori ristoranti di Bergamo, come La Piadella, Lalimentari e Da Mimmo.

Basilica di Santa Maria Maggiore

Entrare nella Basilica di Santa Maria Maggiore, iniziata nel 1137 e completata solo tre secoli dopo, è un’altra delle cose migliori da fare a Bergamo. Questa basilica, che batte la cattedrale in bellezza, è in stile romanico lombardo e presenta una facciata senza ingresso con sculture in marmo di Verona.

L’interno barocco della chiesa è la parte più interessante, con arazzi fiorentini che decorano le pareti, diverse tombe, un coro ligneo e diversi affreschi. Il nostro alloggio consigliato a Bergamo è il Mercure Bergamo Palazzo Dolci, situato vicino alla stazione ferroviaria nella Città Bassa. Oltre al buon collegamento con l’aeroporto e la città di Milano, questo moderno hotel dispone di tutti i comfort, di una colazione completa, di un attento personale che parla inglese e di uno dei migliori rapporti qualità-prezzo della città.

La Rocca, uno dei luoghi imperdibili di Bergamo

Da questa antica fortificazione risalente al XIV secolo e situata sul colle di Santa Eufamia, si gode di una delle migliori viste di Bergamo. Oltre alla chiesa di Santa Eufamia, questo complesso ospita un museo storico e un parco dove si possono ammirare diversi cannoni e un carro armato della Seconda Guerra Mondiale.

Tre giorni a Bergamo 3° giorno

Castello di San Virgilio

Un giro in funicolare fino al Castello di San Virgilio, situato su una collina in Città Alta, è un’altra delle cose migliori da fare a Bergamo. Da questa antica fortificazione, di cui rimangono le torri, si gode di un’incredibile vista sulla Città Alta e, nelle giornate più limpide, si possono persino scorgere le Alpi svizzere.

Cattedrale di Bergamo

Percorrendo via Pignolo si raggiunge la Cattedrale di Sant’Alessandro o Duomo di Bergamo, dedicata al patrono della città e un altro degli edifici da vedere a Bergamo. Questa chiesa, che risale al V secolo d.C., conserva una preziosa collezione di dipinti, diverse cappelle e la tiara di Papa Giovanni XXIII. Prima di lasciare Piazza del Duomo, non perdete il piccolo Battistero situato di fronte alla Cattedrale, dietro una cancellata.

Convento di San Francesco

Il Convento di San Francesco, situato vicino a Piazza Mercato del Fieno, risale al XIII secolo ed è un’altra tappa obbligata di Bergamo. Uno dei grandi vantaggi di questo convento è che non ci sono molti turisti e questo permette di rilassarsi visitando i suoi due magnifici chiostri: Delle Arche e del Pozzo. Oltre ad ammirare diversi affreschi risalenti al XIV-XVII secolo, dalla terrazza del convento si gode di una magnifica vista sulla città e sul paesaggio circostante di valli e montagne.

Città Bassa

Una volta terminata la visita alla Città Alta, si può fare una passeggiata nella Città Bassa, la parte moderna di Bergamo che sembra un’altra città. In questa zona di ampi viali come Via Roma, si trovano alcuni luoghi interessanti da vedere a Bergamo come l’elegante Piazza Dante, il Teatro Donizetti e soprattutto il Museo dell’Academia Carrara che ospita una delle più importanti collezioni di dipinti del Paese.

Bergamo in 3 giorni PDF – SCARICA LA GUIDA

È possibile scaricare questa guida turistica di Bergamo in PDF per averla a portata di mano durante il viaggio, stampata o sul proprio smartphone, senza doversi collegare a Internet.

SCARICA LA GUIDA BERGAMO PDF 

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida Trento in 3 giorni erano interessati: