3 giorni a Siracusa

Se stai pianificando un viaggio sulla costa orientale della Sicilia, uno dei posti che devi visitare è la città di Siracusa. Questa bella città costiera è nota per il suo straordinario patrimonio storico e la sua affascinante città antica: Isola Ortigia. È il luogo perfetto per trascorrere qualche giorno durante il vostro viaggio in Sicilia! Per aiutarvi a pianificare il vostro soggiorno a Siracusa, abbiamo scritto una guida per visitare Siracusa in 3 giorni. Vi daremo anche i miei migliori consigli per sfruttare al meglio il vostro soggiorno.

Questa bellezza costiera è conosciuta tanto per il suo patrimonio storico e artistico quanto per il suo centro storico dal fascino ammaliante. Ci sono molti siti archeologici e culturali da vedere in questa zona, e i visitatori sono incantati dal mare cristallino e dall’aria mediterranea che regna in questa città, antico cuore della Magna Grecia e casa di Archimede.  

siracusa

Cosa vedere a Siracusa in 3 giorni

In questo post vi diremo 15 cose da vedere e fare a Siracusa in 3 giorni. È una delle città più interessanti della Sicilia, e una passeggiata qui è come fare un rapido sguardo indietro nella storia, con l’aggiunta che, nel presente, si mangia molto bene!

Tre giorni a Siracusa 1° giorno

Isola di Ortigia

L’isola di Ortigia è la città più antica di Siracusa e certamente il quartiere più attraente. Una volta attraversato il ponte che collega Ortigia alla città, sarete sorpresi dalla calma che regna qui. Per preservare questa atmosfera affascinante, l’isola è per lo più pedonale e alcuni parcheggi sono riservati ai soli residenti.

Ma non preoccupatevi, troverete diversi parcheggi a pagamento durante il giorno e vi renderete conto che le regole di parcheggio in Sicilia non sono proprio rispettate. Dopo 2 giorni a Siracusa, probabilmente adotterete il comportamento locale e parcheggerete il vostro veicolo nel primo parcheggio che troverete, autorizzato o no.

Tempio di Apollo e Mercato di Siracusa

Una volta risolto il problema del parcheggio, inizia la tua giornata a Siracusa visitando il Tempio di Apollo all’ingresso dell’Isola di Ortigia. Nelle vicinanze si trova il mercato di Siracusa, che si tiene ogni mattina. Attirati dai colori e dagli odori, è il momento giusto per pianificare un bel picnic con salsicce e formaggio siciliano!

Porto di Siracusa

Situato vicino al mercato, il porto di Siracusa è il luogo ideale per scoprire scene di vita siciliana, soprattutto i pescatori e le loro barche che ti portano cento anni nel passato. È il porto che collega la città di Siracusa e l’isola di Ortigia.

Castello Maniace

Poi, si può visitare il Castello Maniace, sulla punta dell’isola di Ortigia, che è aperto solo al mattino. Con un biglietto d’ingresso di 2€, la visita dura circa un’ora, e il castello è particolarmente interessante per la sua incredibile vista. Ci sono anche alcuni mini-musei da visitare.

Fontana di Aretusa

Fate una passeggiata nei vicoli stretti e tranquilli. Non c’è rischio di perdersi, l’isola di Ortigia è molto piccola e non importa dove vai, troverai sempre la costa. Seguite la costa e fate una passeggiata intorno all’isola. Oltre ai bei panorami, scoprirete anche la Fontana di Aretusa (sulla costa occidentale di Ortigia) con le sue origini mitologiche. Alla fine del pomeriggio, è il luogo ideale per ammirare il tramonto – semplicemente incredibile!

Tre giorni a Siracusa: 2° giorno

Piazza del Duomo

Un’altra tappa obbligata a Siracusa è la Piazza del Duomo, la piazza principale dell’isola. Questa grande zona pedonale è circondata da molti edifici in pietra bianca che vi abbaglieranno, e non solo perché il sole riflette fortemente su di essi, la loro architettura è magnifica e sono molto ben conservati.

Si possono ammirare la Cattedrale di Siracusa («Duomo di Siracusa»), il Palazzo Beneventano, il municipio e il Palazzo Arcivescovile («Palazzo Arcivescovile»), così come la chiesa «Chiesa di Santa Lucia alla Badia». Ora è il momento di godersi un drink in una delle tante terrazze dei ristoranti sulla piazza o di gustare un gelato fatto in casa sui gradini della cattedrale. Di notte la piazza è illuminata e ancora più bella.

Fontana di Diana

Situata in Piazza Archimede, questa è una bella fontana appena fuori Piazza Duomo. È anche chiamata «Fontana di Diana» o «Fontana di Artemide» in italiano.

Vagare per i vicoli dell’isola di Ortigia

Vagare per le piccole strade del centro storico di Siracusa è un ottimo modo per scoprire il fascino dello stile di vita italiano. Con soli 3 giorni a Siracusa abbiamo scoperto ogni giorno nuovi vicoli di Ortigia!

Percorso ciclabile di Siracusa

Quando si prende il ponte per lasciare l’isola di Ortigia, girare a destra e camminare lungo la riva del mare fino a raggiungere il Piazzale dei Cappuccini, uscita della pista ciclabile di Siracusa. Ideale per un bel giro in bicicletta, per fare jogging o semplicemente per camminare. Si può godere dei numerosi punti di vista sull’isola di Ortigia e sulle scogliere circostanti.

Parco archeologico di Neapolis

Il Parco Archeologico di Neapolis si trova sul lato nord della moderna città di Siracusa, su Viale Paradiso. Ci sono molti parcheggi gratuiti lungo la strada, quindi non dovreste avere problemi a parcheggiare. Tranne, naturalmente, a metà luglio e agosto, quando è meglio arrivare durante l’orario di apertura (ore 9). La biglietteria non si trova all’entrata del parco, ma a sinistra, in fondo, di fronte ai negozi di souvenir e ai punti di ristoro. L’ingresso è di 10 euro e gratuito ogni prima domenica del mese.

Una volta dentro, si può ammirare: Un anfiteatro romano, quasi completamente scavato nella roccia. In passato, ospitava animali selvaggi e combattimenti tra gladiatori. Un enorme teatro greco che può contenere fino a 20.000 persone. L’altare di Ierone II, dedicato a Zeus e utilizzato per i sacrifici animali.

L’Orecchio di Dionisio. È un’antica cava di calcare alta più di 20 metri. Il suo nome deriva dalla forma dell’entrata, che assomiglia all’interno di un orecchio gigante. La leggenda narra che Denys il tiranno di Siracusa era lì per ascoltare le conversazioni dei suoi prigionieri. All’interno, l’eco è impressionante. È un luogo piacevole da visitare e non presenta difficoltà se si è equipaggiati con cappelli e crema solare, dato che fa molto caldo. La visita dura circa 2 ore.

Tre giorni a Siracusa: 3° giorno

Santuario della Madonna delle Lacrime

Questo santuario, che domina la città di Siracusa e può essere visto da lontano, merita una visita soprattutto per la sua insolita architettura esterna! Dovresti andare a vedere il Santuario Madonna delle Lacrime quando torni a Ortigia dal Parco Archeologico di Napoli.

Museo Archeologico Paolo Orsi

Situato a 500 metri dal Parco Archeologico di Neapolis, è il luogo ideale per completare la vostra visita al parco. Ricordatevi di prendere un biglietto combinato parco + museo a 13,5€, così risparmierete un po’. Altrimenti, l’ingresso al museo costa solo 8 euro. È chiuso il lunedì. Il Museo archeologico regionale Paolo Orsi ospita una collezione di statue, sculture, ceramiche e oggetti vari che vanno dalla preistoria siciliana alla colonizzazione greca.

Catacombe di San Giovanni

Nelle vicinanze del Parco Archeologico della Neapolis si trovano le Catacombe di San Giovanni. Non molto conosciuto dai turisti, è, secondo me, un must da visitare a Siracusa! Queste catacombe di origine greca si trovano sotto la chiesa di San Giovanni. È possibile fare una visita guidata in italiano o in inglese, ne vale la pena!

Spiagge intorno a Siracusa

Per molti di voi, viaggiare in Sicilia significa anche andare in spiaggia. Ecco la mia selezione delle migliori spiagge di Siracusa: Spiaggia di Ortigia: È possibile fare il bagno senza lasciare la città di Siracusa, sull’isola di Ortigia. Oltre alla spiaggia, ci sono diversi pontili per facilitare l’accesso al mare. Spiaggia di Vendicari: Situata nell’omonima riserva naturale, si possono osservare i fenicotteri rosa, oltre a nuotare e prendere il sole.

Spiaggia di Calamosche: La bellezza del luogo e le sue spiagge cristalline la rendono una delle spiagge più popolari di Siracusa. Fontane Bianche: A parte Ortigia, è la grande spiaggia più vicina a Siracusa. Spiagge di Avola: Le spiagge sabbiose di Avola, di cui la «Gallina» è la più famosa, sono ideali se si viaggia con i bambini, poiché l’acqua è molto bassa per un lungo tratto, perfetta per giocare in acqua! Parco Marino del Plemmirio: Finalmente il mio posto preferito per fare il bagno! Diverse piccole e belle baie molto vicine a Siracusa. Fuori stagione, è un posto molto tranquillo!

Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile

È la fuga nella natura da non perdere vicino a Siracusa! La riserva naturale Orientata Cavagrande del Cassibile si trova a circa un’ora di macchina dalla città. Dal parcheggio, contate 30 minuti di discesa a piedi per raggiungere le gole. La salita durerà 45 minuti / 1 ora. Il panorama è magnifico, con una bella vista sul canyon. È anche possibile vedere l’Etna in lontananza! È un luogo ideale per passeggiare, fare picnic e nuotare.

Siracusa in 3 giorni PDF – SCARICA LA GUIDA

È possibile scaricare questa guida turistica di Siracusa in PDF per averla a portata di mano durante il viaggio, stampata o sul proprio smartphone, senza doversi collegare a Internet.

SCARICA LA GUIDA SIRACUSA PDF 

Anche gli utenti che hanno visto la nostra guida Siracusa in 3 giorni erano interessati: